FOTO E VIDEO / Bye Bye Mercatone, benvenuto “Vivendi”. Market, uffici comunali, asilo, braceria e oltre 400 parcheggi al centro città

30 Novembre 2020

Alfredo Picariello – Bye bye Mercatone, a mai più rivederci. Il gigante malato dice addio per sempre alla città di Avellino, dopo circa un trentennio di errori, incuria, abbandono e degrado. La struttura di via Ferriera era ormai diventata il simbolo dello spreco del post terremoto, rifugio di randagi, rifiuti e senza tetto che lì, sfortunatamente, hanno trovato anche la morte. Inizia una nuova vita ed una nuova era, in tutto e per tutto. Anche i piccoli segnali sono importanti. Anche la vecchia scritta “Mercatone” è solo un ricordo, tirata giù per un taglio netto con il passato.

Da Mercatone a “Vivendi” il passo non è stato brevissimo, ma la caparbietà della nuova società che gestirà il grande edificio, ha consentito di mettere il passato alle spalle in tempi record, se consideriamo che di mezzo ci sta passando anche una pandemia.

Leukos, il consorzio stabile misto specializzato in progettazione, costruzione, servizi, che si è occupato del project financing, parla di “miracolo”. In effetti, poco ci manca. Oltre 100 operai hanno lavorato notte e giorno per tre mesi. E così, da mercoledì, si parte con i tagli dei nastri. Aprirà i battenti, alle 9 in punto, il supermercato “Sole 365”, uno dei marchi più affermati di tutto il centro-Sud. “E’ stato scelto – spiega Rosa De Santis, l’architetto che si sta occupando del project financing – perché è sinonimo di grande qualità, alla quale si abbina anche la convenienza. Ma la qualità dei prodotti è indubbia, soprattutto delle carni”.

Ci siamo entrati, insieme all’architetto De Santis, e ci hanno subito colpito i colori, innanzitutto. Forti ma non troppo. Rassicuranti, più che altro. Risalta agli occhi, poi, un’altra cosa: il pavimento. Che, in buona sostanza, è un pavè. “E’ la caratteristica di Sole 365. Non sembra di stare in un supermercato ma in una piazza”.

Una piazza colorata e ordinata, anche per tenere fede allo slogan “La spesa. Tranquilli”. E molto fornita. Macelleria, salumeria, formaggi, pescheria, cucina. E poi il trionfo del Natale.

“Sole 365” copre 3.200 metri quadrati compresi i parcheggi. Vi hanno trovato lavoro 100 persone. Ma il “nuovo” Mercatone sarà anche altro. Mercoledì saranno consegnati anche gli uffici comunali. Ci saranno poi l’asilo, un centro di riabilitazione, una braceria che d’estate potrà mettere anche posti all’aperto nella piazza principale. Qui il Comune potrà organizzare anche degli eventi. Previsti, inoltre, anche altri piccoli negozi. E poi, i parcheggi. Ne saranno, in tutto, all’incirca 450. Una manna dal cielo per la città di Avellino. Perché tutti ne potranno usufruire. Tutta questa “meraviglia” entro la fine di gennaio sarà a diposizione del capoluogo. Un centro servizi al centro della città. Addio Mercatone, non ti rimpiangeremo.

Architetto Rosa De Santis