FOTO / Avellino: finti divorzi e subaffitti, la lotta agli abusivi va avanti senza sosta

FOTO / Avellino: finti divorzi e subaffitti, la lotta agli abusivi va avanti senza sosta

30 Ottobre 2019

Alfredo Picariello – Non si fermano gli sfratti degli occupanti abusivi di alloggi popolari nella città di Avellino. Dopo i primi tre della settimana scorsa, stamattina una nuova operazione è stata portata a termine dalla polizia municipale agli ordini del comandante Michele Arvonio. Stesse modalità di giovedì scorso ma storie leggermente diverse. Il “serpentone” di forze dell’ordine, anche questa volta, si è mosso molto presto. Già prima delle otto, a Rione Mazzini c’erano i caschi bianchi supportati dalla polizia, dai carabinieri e dai vigili del fuoco. Sempre presenti anche la Misericordia e gli addetti di Enel, Alto Calore e Sidigas, per il distacco delle utenze.

A Rione Mazzini un alloggio era occupato abusivamente da un noto commerciante di Avellino:  il proprietario, abusivo, glielo aveva subaffittato illegamente. Abusivi anche gli allacci a tutte le utenze domestiche. Dal popoloso quartiere a ridosso della Variante, le forze dell’ordine si sono poi spostate a Rione Parco, proprio nei pressi del centro sportivo “Flipper” che, prossimanente, sarà gestito dalle Fiamme Oro.

Qui una coppia aveva simulato un divorzio. In Via Leonardo Di Capua 53, nei pressi del Centro Flipper, l’appartamento era di 113 mq. Grazie al divorzio fittizio, la coppia aveva preso possesso anche di un’altra abitazione Erp in Contrada Quattrograna. Il terzo e ultimo sfratto a Valle.

Le operazioni proseguiranno anche nei prossimi giorni. Gli sfratti da portare a termine, infatti, sono molti. In alcuni casi, da quanto si apprende, alcuni abusivi hanno già fatto sapere di essere disponibili a lasciare le proprie abitazioni.