Forestali, Foglia incontra le parti sociali

0
5

Napoli – Il Presidente del consiglio regionale della Campania, Pietro Foglia, ha incontrato una delegazione sindacale composta dalle organizzazioni CISL, CGIL, UIL E UGL, per discutere sulle problematiche legate al Settore Forestazione in Campania. All’incontro hanno preso parte anche i consiglieri regionali D’Amelio, Pica e Oliviero. Dopo l’introduzione dei lavori da parte del Presidente Foglia e l’intervento dei rappresentanti sindacali, che hanno sottolineato la necessità di interventi normativi e finanziari per il rilancio del comparto forestale, lo stesso Foglia ha riconfermato, nell’ambito delle prerogative istituzionali del Consiglio, l’attenzione e la disponibilità sulle considerazioni e le esigenze degli oltre 4200 operatori boschivi della regione espresse dalle OO.SS. ma di non voler partecipare al gioco al massacro:”Poco prima della riunione – spiega il Presidente del Consiglio Regionale della Campania – è trapelato un nuovo schema di legge sulla forestazione, nato in accordo, come annunciato dallo stesso assessore all’Agricoltura, con alcune sigle sindacali che non condividono la proposta di legge Foglia-Pica, sottoscritta e approvata all’unanimità in tutte le commissioni competenti. Tale presa di posizione ha, di fatto, bloccato l’iter in Assemblea della legge”.
Foglia rilancia:”A questo punto, se i sindacati premono per la realizzazione di una nuova Agenzia per il coordinamento della forestazione in Campania, si assumano le proprie responsabilità e procedano a sollecitare la presentazione di questa nuova proposta di legge che dovrà essere valutata dalle commissioni consiliari per poi arrivare all’attenzione dell’Assemblea”.
Alla fine dei lavori il presidente, dopo avere rassicurato i sindacati che ogni altra iniziativa, tesa a favorire un’accelerazione dell’iter legislativo del processo di riforme del sistema Forestazione sarà valutata positivamente, ha confermato che promuoverà un prossimo incontro sul tema, con la partecipazione della Giunta e della OO.SS.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here