Forestale tenta il suicidio, Fai Cisl:”La Regione intervenga”

21 Agosto 2013

La Comunità Montana Ufita non ha ancora provveduto a presentare al Settore Foreste della Regione Campania la rendicontazione necessaria per l’accredito dei fondi FSC 2012, e delle schede per la programmazione 2013 utili per la richiesta di anticipazione del 30% sui progetti FSC 2013, pertanto gli accrediti da parte della Regione Campania tarderanno ad arrivare.
“Tale ritardo sta mettendo in seria difficoltà economica i 95 operai forestali a tempo indeterminato – spiega la FAI-CISL Avellino – che non percepiscono lo stipendio da 15 mesi ed è notizia recente riportata dalla stampa, che “Vincenzo Perrina” iscritto alla FAI – CISL disperato per la grave situazione economica e familiare ha tentato il suicidio. Per lui più volte siamo intervenuti presso l’Ente montano chiedendo di erogare un anticipo vista la sua grave situazione. Una cosa gravissima, che deve far seriamente riflettere chi mette queste persone, padri di famiglia, nelle condizioni di arrivare a compiere gesti così estremi, in un paese democratico dove il diritto al lavoro e alla giusta paga è sancito dalla Costituzione e che in Campania viene tutti i giorni dell’anno negato.
Come sindacato saremo sempre vicini a questi lavoratori e contro chi amministra in modo sbagliato la cosa pubblica. All’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania Daniela Nugnes ribadiamo prima che succeda l’irreparabile, di intervenire drasticamente nei confronti degli Enti inadempienti con atti di commissariamento. Chiediamo inoltre all’ass.re Nugnes, di velocizzare al massimo gli accrediti agli Enti in regola oltre ad avviare subito l’anticipazione del 30% per la progettazione anno 2013.
Speriamo che in mattinata la Giunta della Comunità Montana Ufita oltre a decidere l’assunzione dei 227 operai forestali OTD, determini una congrua anticipazione dei salari arretrati per i 95 lavoratori forestali OTI ormai all’estremo, e predisponga tutta la documentazione necessaria per il saldo 2012 e l’anticipazione 2013”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.