Foggiano fermato a Castel Baronia: aveva armi e droga, arrestato

0
2

I Carabinieri della Stazione di Castel Baronia hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, furto, porto abusivo di arma e porto di armi ed oggetti atti ad offendere un 27enne della Provincia di Foggia. In particolare, i Carabinieri durante un servizio di controllo del territorio ha intercettato e proceduto al controllo di una Volkswagen Polo con a bordo L.L. residente in un comune ai confini tra la Puglia e l’Irpinia. Il controllo è stato possibile grazie alla contemporanea presenza sul territorio di due servizi dei Carabinieri della Stazione di Castel Baronia, uno a piedi per le vie di quel centro e uno automontato nelle zone rurali del paese. Il militare di servizio a piedi ha, infatti, notato allontanarsi dal centro del paese un ragazzo noto alle forze dell’ordine con precedenti per fatti connessi all’utilizzo delle sostanze stupefacenti. Immediatamente ha dato la nota alla pattuglia automontata che non appena il ragazzo si è portato nei pressi dell’automobile ha intercettato il mezzo e ha proceduto a bloccare il conducente. Ai militari si è presentato un ragazzo armato di pistola a tamburo con proiettili inseriti e detentore di un involucro in cellophane con all’interno della sostanza stupefacente verosimilmente del tipo eroina. Pertanto i Carabinieri di Castel Baronia hanno bloccato il 27enne e gli hanno sequestrato quanto illecitamente detenuto. Un secondo giovane, noto ai Carabinieri per i suoi precedenti, invece, non ha avuto neppure il tempo di poter acquistare lo stupefacente che i militari dell’Arma gli erano già vicini per effettuare la perquisizione personale di iniziativa. Al ragazzo è stata trovata una cospicua somma di denaro. I militari dopo aver condotto i due in caserma hanno proceduto alla perquisizione dell’autovettura del 27enne, rinvenendo anche una mazza in legno della lunghezza di circa 70 centimetri. A quel punto i Carabinieri, dopo aver concluso l’intera operazione, hanno dato notizia di quanto compiuto al Procuratore Capo di Ariano Irpino Dott. Luciano D’Emmanuele e al Sostituto di turno Dott.ssa Marina Campidoglio. L..L. è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, furto (la pistola è risultata essere oggetto di furto perpetrato ai danni del padre che la deteneva legalmente), porto abusivo di arma e porto di armi ed oggetti atti ad offendere e su disposizione dell’autorità giudiziaria, tradotto presso la casa circondariale di Ariano Irpino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here