Flc Cgil-Uil: “Il Conservatorio non paga i lavoratori”

Flc Cgil-Uil: “Il Conservatorio non paga i lavoratori”

11 Marzo 2021

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa FLC CGIL – UIL: “Ci troviamo di fronte ad una vicenda assai incresciosa che fa emergere tutte le contraddizioni nell’amministrazione del Cimarosa. Amministrazione che scarica sui lavoratori il mancato pagamento, imputabile alle mancanze dei vertici del Conservatorio in carica nel 2020, di attività svolte nello scorso anno. Dopo mesi di trattative sindacali svolte per addivenire ad una risoluzione che garantisse la retribuzione per il lavoro straordinario e le attività aggiuntive svolte dal personale TA durante l’anno accademico 2019 – 2020, si giunge ad un NULLA DI FATTO: l’intesa concordata tra sindacati e parte pubblica viene sottoscritta dai sindacati, e, per la parte pubblica, solo dal Direttore Maria Gabriella Della Sala. Il presidente Luca Cipriano non firma l’intesa per rimandare tutto al C.d.A. Non vorremmo giungere alla conclusione che questa situazione di stallo, che deve trovare soluzione immediata, in realtà nasconda una conflittualità all’interno dell’Amministrazione con gravi ripercussioni sugli studenti e i lavoratori. Le OO.SS. e la RSU esprimono rammarico e preoccupazione per l’ulteriore rinvio della risoluzione della problematica. Infatti l’imminente scadenza del mandato del Presidente Cipriano quale rappresentante legale dell’istituzione, mette a rischio la risoluzione della problematica e comporterebbe ulteriore ritardo. Pertanto le stesse OO.SS. sono pronte a proclamare lo STATO DI AGITAZIONE”.