Fella è tanta meraviglia ma non basta, il Catanzaro affonda  l’Avellino

Fella è tanta meraviglia ma non basta, il Catanzaro affonda l’Avellino

8 Novembre 2020


di Claudio De Vito. Un’altra rimonta, questa volta sanguinosa per l’Avellino che cede il passo 3-1 ad un Catanzaro rinato. Partita stregata al Partenio-Lombardi per i lupi costretti a rinunciare durante il riscaldamento a De Francesco, rimpiazzato da Errico che a sua volta ha dovuto nuovamente alzare bandiera bianca.

Al suo posto Bernardotto caparbio con la sua forza fisica nel dare il la al vantaggio biancoverde: Santaniello pesca in area Fella che si coordina spalle alla porta con una sforbiciata da cineteca. È il 32, ma proprio durante l’esultanza Pane chiama il cambio per un infortunio muscolare.

Deve entrare Leoni, arrivato soltanto qualche giorno fa per rimediare ai guai fisici di Forte è subito messo a dura prova da Curiale. L’attaccante giallorosso pesca il jolly dalla fascia con una parabola beffarda per l’esordiente estremo difensore biancoverde. Doccia gelata per i lupi tra l’incredulità generale, compresa quella di Curiale che non esulta nemmeno.

L’escalation di episodi sfavorevoli non si placa e al 2’ della ripresa Miceli rimedia la seconda ammonizione. Il Catanzaro allora diventa padrone del match con Di Massimo prima e Di Piazza poi su due lanci lunghi ad eludere l’intervento della linea difensiva di Braglia. Matura così la prima sconfitta stagionale destinata a lasciare strascichi sia in termini fisici, a livello di infortuni, che mentali.

Avellino-Catanzaro 1-3, il tabellino

Marcatori: 32’ pt Fella, 42’ pt Curiale, 13’ st Di Massimo, 31’ st Di Piazza.

Avellino (3-4-1-2): Pane (33’ pt Leoni); Rocchi, Miceli, L. Silvestri; Ciancio, Aloi, D’Angelo, Adamo (8’ st Tito); Errico (25’ st Bernardotto); Santaniello (8’ st M. Silvestri), Fella.

A disp.: Rizzo, Dossena, Mariconda, Bruzzo, Nikolic. All.: Braglia.

Catanzaro (3-4-1-2): Branduani; Riccardi (43’ st Garufo), Fazio, Martinelli; Casoli, Verna, Risolo (38’ st Altobelli), Contessa; Carlini; Di Massimo (24’ st Di Piazza), Curiale (24’ st Corapi).

A disp.: Iannì, Di Gennaro, Cusumano, Salines, Riggio, Evacuo, Pinna, Baldassin. All.: Calabro.

Arbitro: Colombo di Como. Assistenti: Fontemurato di Roma 2 e Ciancaglini di Vasto.

Note: espulso 2’ st Miceli per somma di ammonizioni, ammoniti Martinelli, Miceli, Riccardi, Rocchi per gioco scorretto, Tito per comportamento non regolamentare, Braglia dalla panchina.