Farmacista irpina dona 50 mascherine FFP3 al reparto di Rianimazione del Moscati

Farmacista irpina dona 50 mascherine FFP3 al reparto di Rianimazione del Moscati

27 Marzo 2020

Renato Spiniello – Di questi tempi, l’emergenza nell’emergenza è la difficoltà cronica a reperire mascherine necessarie a fronteggiare la minaccia epidemica in atto, soprattutto da parte di chi, come i medici, gli infermieri e tutti gli operatori sanitari, è in prima linea nella lotta al Covid-19.

In provincia di Avellino, già dai primi giorni dell’emergenza sanitaria è partita la gara di solidarietà per donare o realizzare a mano o addirittura con stampanti 3D quei dispositivi di protezione individuale tanto importanti per fronteggiare la diffusione del coronavirus.

Tra i tanti gesti di solidarietà anche quello della farmacista Esther Spagnuolo, titolare della Parafarmacia Salus di via Piave. La dott. essa Spagnuolo è riuscita ad acquistare e a donare al reparto di Rianimazione dell’ospedale “Moscati” di Avellino 50 mascherine filtranti FFP3, ovvero il Dpi di più alta protezione e di riferimento per gli operatori del settore.

L’emergenza Covid-19, e una serie di concomitanti fattori a cascata, ne ha reso molto difficile, se non impossibile, la disponibilità anche negli ospedali. Per questo la farmacista irpina ha deciso di dare una mano al personale medico e paramedico del reparto, anche come segno di riconoscenza per coloro che combattono in prima linea il virus sul territorio. “Bisogna essere comunità e resistere. Nelle case, nelle attività e nelle corsie bisogna resistere!” è il messaggio che lancia la generosa farmacista.