F. D’Ercole: “Per rispetto dei cittadini il Governatore si dimetta”

0
3

Avellino – “Bassolino, rinviato a giudizio? Non ci sorprende affatto. Anzi, visto la mole e la qualità della documentazione a disposizione dei magistrati, ci avrebbe meravigliato il contrario. Ciò nondimeno, da garantisti quali siamo, continuiamo a ritenere che nessuno sia colpevole fino a sentenza passata in giudicato e, quindi, aspettiamo serenamente che la giustizia faccia per intero il suo percorso, prima di esprimere qualsiasi opinione personale in merito”. Così il rappresentante dell’opposizione in Consiglio Regionale, Francesco D’Ercole, a proposito del rinvio a giudizio del Governatore Antonio Bassolino per le questioni legate alla “tragedia rifiuti” in Campania. “Certo – aggiunge D’Ercole – visto che qualche anno addietro la maggioranza di centrosinistra si approvò una ‘leggina’ che cancellava qualsiasi incompatibilità per i consiglieri regionali, i componenti della giunta ed il presidente nel caso di un eventuale rinvio a giudizio in un procedimento nel quale la regione si sia costituita parte civile, fà si che non esista alcun impedimento giuridico a che Bassolino resti al suo posto. Ma un problema etico esiste. Bassolino non è soltanto uno dei sessanta consiglieri regionali. E’ il presidente della Giunta ed è proprio colui che rivestiva l’incarico di commissario per l’emergenza ai rifiuti, negli anni in cui si verificavano gli eventi su cui, oggi, la Magistratura ha acceso i riflettori e lo ha rinviato a giudizio. Diciamolo francamente – conclude D’Ercole – il fatto che lui e i suoi compagni di cordata abbiano cancellato questa incompatibilità, elimina qualsiasi impedimento giuridico alla sua permanenza a Santa Lucia, ma sarebbe il caso che lui e la sua maggioranza si chiedessero se questa permanenza è opportuna e corretta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here