Europee e Amministrative, l’analisi di Carlo Sibilia: “Due partite del tutto diverse”

Europee e Amministrative, l’analisi di Carlo Sibilia: “Due partite del tutto diverse”

28 Maggio 2019

Elezioni Europee e Amministrative, si riporta la nota del Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia.

Voglio ringraziare chi, ancora una volta o per la prima volta, ha scelto il M5s anche al Comune di Avellino. Grazie, daremo il massimo. Voglio ringraziare anche chi non ci ha scelto perché, come ho detto sempre, ci dà l’occasione per imparare, migliorare e crescere.

Voglio cominciare ringraziando Ferdinando Picariello, Mario Iuroio, Oreste Cirillo, Silvia Romano e Giuseppe Graziano e tutti i candidati del M5s che hanno corso alle elezioni amministrative appena concluse. Se siamo la prima forza politica alle Europee in Irpinia è anche merito vostro.

Il M5s in Irpinia raggiunge il record di avere undici nuovi consiglieri comunali. Per me è un dato importante. Nonostante l’altro dato incontrovertibile, ovvero che le amministrative sono una partita del tutto diversa da politiche ed europee. In molte realtà alla prima esperienza (Ariano, Mirabella e Mercogliano) abbiamo ottenuto dei risultati impensabili e visto l’andamento nazionale oserei dire ottimi. Anche ad Avellino siamo dietro, per una manciata di voti, alle due liste principali delle coalizioni al ballottaggio. Contro tutti e contro tutto. Ma, detto questo, non possiamo negare di certo che l’obiettivo non sia stato raggiunto questa volta. E questo, lo ripeto, pur essendo la forza politica più votata ad Avellino e provincia per le elezioni europee che si sono tenute nello stesso giorno.

Ma sia ben chiaro, non ho alcuna intenzione di iscrivermi al partito del “hanno sbagliato a votare”, “non so buoni”, “non si cambia mai”, “popolo pecore”. Certo mi dispiace che in tutta Italia, al ballottaggio, si scelga quantomeno tra 2 visioni politiche e invece da noi si scelga ancora tra Pd e Pd. Due facce della stessa medaglia.

Tuttavia ciò che resta dalla campagna elettorale sono le proposte del M5s. Sono sul tavolo per tutti. I contatti per l’Eliseo, le potenzialità per l’Ospedale Moscati, i 700 posti di lavoro da creare grazie al patto sociale con gli enti locali previsto nella legge del reddito di cittadinanza. E’ tutto valido.

Dal canto mio, essendo il Comune di Avellino un Comune in pre-dissesto finanziario, vigilerò dal Ministero dell’Interno su bilanci e assunzioni per quanto di mia competenza legata alla funzione che ricopro. Ho sempre voluto bene alla città e quindi spero che chiunque venga eletto faccia bene. Tuttavia sono abbastanza scettico che ciò accada viste le precedenti esperienze amministrative dei contendenti e alcune note vicende giudiziarie. Sono fatti, niente di personale. E mi auguro che tali fatti non ricadano, ancora una volta, sui cittadini.

Detto ciò non posso che augurarmi di essere smentito in toto. Saremo lì a fare opposizione alle porcate e a proporre cose positive. Ancora una volta grazie a tutti. Abbiamo avuto tutti contro e faremo ancora meglio. Grazie alle persone che hanno aiutato con il consueto coraggio. Grazie agli avellinesi hanno punito i cambia-casacca a convenienza. Ora bisogna mollare tutta la zavorra e costruire per vincere alla prossima occasione. Dare continuità al futuro del M5s. Essere presenti e sopperire alle molteplici mancanze che abbiamo dovuto recuperare. In bocca al lupo a tutti i neoeletti consiglieri comunali.

Un grazie speciale a Rino, Mario, Francesca, Alfredo, Anna, Francesco, Massimiliano, Eliano, Antonio, Giuseppina, Michele e Gigi. Mi dedicherò ancora di più a voi per migliorare nel lavoro quotidiano. Non molliamo. Mai.