Eurochocolate chiude a quota 130.000 presenze: “Avellino dimostra di saper giocare le proprie carte”

0
2865

Si è tenuta questa mattina, presso il Palazzo di Città del Comune di Avellino, la conferenza stampa di chiusura della special edition di Eurochocolate che ha animato con successo il capoluogo irpino dal 9 al 18 Febbraio.

“Siate consapevoli, come lo siamo noi – ha dichiarato Eugenio Guarducci Presidente di Eurochocolate – di vivere in una città che, anche in questa occasione, ha dimostrato di saper giocare le proprie carte. Oggi la cosa più importante da comunicare non è se Eurochocolate rimarrà o meno ad Avellino, cosa che avremo certamente modo di approfondire valutando con la dovuta calma questa esperienza. Oggi ciò che è importante affermare è di aver di nuovo dimostrato la capacità attrattiva di Avellino. Il merito non è nostro o del cioccolato, ma di tutti coloro che in questi anni hanno creduto in uno sviluppo della città che tiene in considerazione anche la necessità di coprire le cosiddette “buche immateriali”, spesso dimenticate da chi amministra un territorio”.

È questa la riflessione che gli organizzatori di Eurochocolate hanno condiviso con la stampa locale nel corso della conferenza che si è svolta alla presenza del Sindaco di Avellino Gianluca Festa.

Sono stati dieci giorni davvero intensi, con l’alternarsi di momenti ben diversi tra loro che hanno costretto anche a prendere scelte coraggiose e non semplici. Una su tutte, il prolungamento dell’evento che ha comportato uno sforzo importante e non scontato da parte di tantissimi soggetti.

“Le immagini della folla festante dell’ultimo week end – ha aggiunto Guarducci – rimarranno impresse in tutti noi e hanno cancellato in un attimo quelle della settimana precedente quando, causa maltempo, per la prima volta nella storia di Eurochocolate, si è stati costretti a sospendere l’evento per quasi due giornate”.

Nei prossimi giorni verranno completati i dati del sondaggio – in parte anticipati Venerdì scorso – che avevano comunque già fornito indicatori interessanti sulla provenienza e permanenza dei flussi, mentre oggi è ufficiale il dato degli 86.702 scontrini emessi nell’arco dei 10 giorni di evento. Un numero importante che, moltiplicato per il coefficiente di 1,5 persone a scontrino, porta a una stima di presenze che si attesta attorno alle 130.000 unità

“Eurochocolate #Lovellino è stata un successo davvero strepitoso. – sottolinea il Sindaco di Avellino, Gianluca Festa – Un’avventura incredibile, con numeri senza precedenti e i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. In 10 giorni di eventi – ricorda – abbiamo registrato circa 130.000 presenze. Nonostante il maltempo iniziale. Un esercito di turisti si è riversato nella nostra città dall’intera Campania, un quarto del totale dalle vicine regioni: Puglia, Basilicata e Lazio soprattutto. Ben 86.702 gli scontrini emessi agli stand – continua la fascia tricolore – e 150 i giovani messi al lavoro. Migliaia e migliaia le famiglie che hanno affollato le vie del centro di Avellino, pranzato nei ristoranti, consumato nei caffè e visitato i negozi. Non cercavamo una semplice manifestazione, ma la manifestazione che ci rappresentasse degnamente. Oggi possiamo dire, con un pizzico di orgoglio, che l’abbiamo trovata. Avellino ha dimostrato di essere una città affidabile, che può ospitare eventi ed iniziative di caratura internazionale. Ottima la prima, ma avremo anche la seconda e la terza”. – conclude il Sindaco –

Sono stati dieci giorni davvero intensi, con l’alternarsi di momenti ben diversi tra loro che hanno costretto anche a prendere scelte coraggiose e non semplici. Una su tutte, il prolungamento dell’evento che ha comportato uno sforzo importante e non scontato da parte di tantissimi soggetti.

“Le immagini della folla festante dell’ultimo week end – ha aggiunto Guarducci – rimarranno impresse in tutti noi e hanno cancellato in un attimo quelle della settimana precedente quando, causa maltempo, per la prima volta nella storia di Eurochocolate, si è stati costretti a sospendere l’evento per quasi due giornate”.

Nei prossimi giorni verranno completati i dati del sondaggio – in parte anticipati Venerdì scorso – che avevano comunque già fornito indicatori interessanti sulla provenienza e permanenza dei flussi, mentre oggi è ufficiale il dato degli 86.702 scontrini emessi nell’arco dei 10 giorni di evento. Un numero importante che, moltiplicato per il coefficiente di 1,5 persone a scontrino, porta a una stima di presenze che si attesta attorno alle 130.000 unità.