Emergenza rifiuti,il Governo ha deciso: discarica a Savignano Irpino

0
2

Emergenza rifiuti: adesso c’è il decreto legge appena varato dal Consiglio dei Ministri, attraverso il quale, tra le altre questioni, vengono indicati i siti destinati a ricevere le discariche. Come anticipato, si tratta di: Ischia, nel comune di Savignano Irpino per la provincia di Avellino; Terzigno per la provincia di Napoli; Sant’Arcangelo Trimonte per la provincia di Benevento e di Serre per la provincia di Salerno. Quest’ultimo sito sarà utilizzato soltanto per superare l’attuale emergenza e in attesa della individuazione di altro sito. La popolazione si sta mobilitando. “In questo momento avverto una profonda malinconia e, sinceramente, non so che altro dire o fare per tentare di far capire che il sito di località Ischia non è assolutamente idoneo”. Lo afferma il sindaco di Savignano Irpino, Oreste Ciasullo subito dopo aver appreso la notizia. “Da due anni e mezzo – aggiunge – stiamo vivendo con l’incubo della discarica e non credo che la nostra popolazione meritasse tutto questo; avremmo voluto svolgere una vita serena e tranquilla ed, invece, siamo costretti a combattere una scelta semplicemente irresponsabile. Noi abbiamo bisogno del lavoro, della ripresa sociale ed economica e delle infrastrutture e non di un’altra valanga di rifiuti, che si aggiunge a quelli depositati per dieci anni a Difesa Grande. Sono attonito, non so cosa succederà quando torneranno per iniziare i lavori, ma non sono meravigliato perché la discarica era nei progetti dell’amministrazione provinciale”. No alle discariche a Terzigno o a Serre. Lo precisa Tommaso Sodano, presidente della commissione ambiente del senato, che boccia la scelta fatta dal governo, perché andrebbe ad interferire su oasi verdi – come il parco del Vesuvio – sottoposte ai vincoli ambientali. Il rischio è che si possa andare incontro ad un corto circuito legislativo e ambientale. Sodano ha aggiunto che è in discussione anche l’immagine dello stato, tenuto presente che venti anni fa la camorra sversava i rifiuti illegali proprio a Terzigno, dove oggi lo stato vorrebbe realizzare la discarica. E su Serre il responsabile della commissione ambiente ritiene che si tratti di una scelta addirittura incostituzionale. ( notizia in aggiornamento ).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here