Emergenza Bilanci Province, Variati (Upi) ad Avellino: “Non aspettiamo che crollino le scuole”

1
21

platea“Chiediamo che si rispetti la Costituzione e che ai cittadini siano garantiti i servizi che sono un loro diritto. A rischio c’è la sicurezza delle nostre comunità”. Lo ha detto il presidente dell’UPI, Achille Variati, intervenendo oggi ad Avellino, nel corso del”assemblea degli eletti della Campania. Presenti i deputati Paris, Giordano, De Mita, consiglieri provinciali e molti sindaci irpini.

“Le tasse che i cittadini pagano – ha aggiunto Variati – per i servizi dei territori, vengono  presi dallo stato centrale ed usati per altri scopi. Se guardiamo i dati – ha detto Variati citando quanto riportato nel dossier allegato – in media oltre l’80 percento delle tasse provinciali dei cittadini di Campania, Basilicata e Molise, non resta sui territori. No viene usata cioè – ha concluso – per lo scopo che stabilisce la Costituzione all’articolo 119. finanziare i servizi delle Province”.

“La situazione è particolarmente grave in Campania – afferma il Presidente Gambacorta – dove le Province hanno subito un prelievo di risorse tra i più pesanti di tutto il Paese e i servizi sono ormai al collasso, tanto che gli Enti non sono più in grado di assicurare la sicurezza dei cittadini sulle strade provinciali e nelle scuole superiori”.

All’iniziativa, che ha il pieno sostegno dell’Unione delle Province d’Italia, oltre ad Achille Variati, Presidente dell’Upi Nazionale, nonché presidente e sindaco di Vicenza, ha partecipato anche Carlo Riva Vercellotti, vice-presidente Upi e presidente della Provincia di Vercelli. Previsti anche gli interventi di Claudio Ricci, presidente della Provincia di Benevento; Lorenzo Coia, presidente della Provincia di Isernia; Nicola Valluzzi, presidente della Provincia di Potenza e presidente dell’Upi Basilicata, il presidente della Provincia di Campobasso e presidente dell’Upi Molise, Antonio Battista; il presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio.

1 COMMENT

Comments are closed.