Eccellenza – Mario Grasso all’Ariano: “E’ ora di tornare grandi”

20 Agosto 2013

Eccellenza – E’ un caldo sabato sera di inizio agosto quando Mario Grasso convola a nozze con la sua dolce metà Antonella e riceve un regalo inaspettato. Una telefonata spedisce la Vis Ariano in Eccellenza, aggiungendo gioia ed euforia ad una giornata già di per sé indimenticabile per il difensore arianese. “Subito abbiamo capito che era fatta una volta per tutte – spiega il capitano biancazzurro – Avremmo giocato in Eccellenza. Ci siamo abbracciati tutti, dirigenti e compagni di squadra. Per me la gioia è stata doppia ed indescrivibile”. Nuove motivazioni, tanta attesa ed una voglia matta di spingere la squadra della propria città in alto: “Non vedevo l’ora di aggregarmi al gruppo. Quando sono rientrato ho trovato un ambiente già carico e pronto a vivere la nuova avventura. L’Eccellenza ha generato nuovi stimoli trasmessi a tutto il gruppo. Personalmente mi sento come a inizio carriera quando vivevo il pre-campionato tra ansia e aspettative”.
Da colonna del nuovo progetto partito qualche anno fa, ha vissuto tutte le tappe della sua crescita culminata con il salto di categoria. “Alla società e a mister Del Vecchio vanno i miei complimenti per come hanno interpretato il calcio nelle ultime stagioni” è l’elogio di Grasso che aggiunge: “E’ stato rispettato il progetto senza voli pindarici. L’ammissione al campionato di Eccellenza è un premio al grande lavoro svolto su tutti i fronti. Ora la società è forte e può contare su una struttura in grado di reggere l’impatto della categoria. E’ il momento giusto per tornare ad alti livelli”.
La società è pronta, la squadra quasi, ma ha tutte le credenziali per non sfigurare ed il suo capitano sa cosa può dare: “In attacco è arrivato un bomber di razza come Pino Guardabascio. Siamo cresciuti insieme nel Benevento per poi giocare insieme ad Ariano Irpino ai tempi della Serie D. E’ un grande professionista. E’ tornato anche Gianluca Guardabascio in difesa. Arriveranno altri innesti per raggiungere la salvezza senza affanno. Le premesse sono incoraggianti, verrà su una squadra dai valori importanti”. Dulcis in fundo i tifosi, che l’uomo simbolo della Vis chiama a raccolta in vista di una nuova entusiasmante stagione: “Il pubblico ci stia vicino come ha ripreso a fare negli ultimi due anni, ma soprattutto come ai tempi della D. Sarebbe bello ricreare quell’atmosfera con mille persone sugli spalti ad incitare la squadra. Società e squadra hanno bisogno del calore della piazza. Un Renzulli gremito sarà la nostra marcia in più”.
(di Claudio De Vito)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.