“E’ stata l’apocalisse stanotte”, è di origini irpine il vicensindaco di un paese raso al suolo

0
6

Tanta paura e sgomento per il sisma di Amatrice anche a Sperone.

Come riporta Mandamentonotizie.it, la comunità speronese è stata in apprensione per le sorti della famiglia Monteforte, trapiantatasi nel comune reatino circa quarant’anni fa.

“Siamo in ginocchio, è stata l’apocalisse questa notte…sarà dura rialzarsi. Tutti i feriti li stiamo trasportando a Rieti perché l’ospedale è stato messo fuori uso dal sisma…” – così Piergiuseppe Monteforte, l’attuale vicesindaco del paese devastato dal sisma.

Le abitazioni nel comune laziale sono completamente rase al suolo, al momento il bilancio al momento è di 38 morti accertati. La scossa che pochi minuti fa ha nuovamente colpito con più violenza l’area del terremoto di questa notte, è stata di magnituto 4.9. Vengono però segnalate molte persone sotto le macerie e il bilancio può salire. Delle vittime, dieci risultano ad Arquata e Pescara del Tronto (Ascoli Piceno) e 28 in quelli di Amatrice e Accumoli (Rieti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here