Ds: “Contro Fassino un’aggressione violenta e inquietante”

9 Gennaio 2006

“L’aggressione di inusitata violenza cui, in questi giorni, stiamo assistendo nei confronti del gruppo dirigente nazionale dei Democratici di Sinistra presenta aspetti inquietanti e paradossali”. E’ la nota “dei compagni della mozione di Fassino che esprimono al segretario e al presidente nazionale del partito convinta ed affettuosa solidarietà e confermano piena fiducia nella loro azione politica”. Una nota che mette in evidenza come “attraverso il tentativo di delegittimare politicamente e moralmente il segretario ed il presidente del partito si punta, in modo volgare e squallido ad indebolire la forza principale dell’alleanza di centrosinistra alla vigilia dell’imminente appuntamento elettorale che finalmente ridarà al nostro Paese un governo capace, affidabile e autorevole. Il tentativo di distogliere l’attenzione dei cittadini dal disastroso bilancio dell’attività di governo è destinato al fallimento. Siamo certi che i Democratici di sinistra, pur doverosamente impegnati in una discussione franca e aperta, reagiranno con maggiore coesione, unità e determinazione”. Intanto l’assemblea degli iscritti cui hanno preso parte il segretario provinciale Aurisicchio e il presidente della direzione provinciale D’Ambrosio ha dato alla nomina di Antonio Lo Vuolo nuovo coordinatore della sezione dopo le dimissioni di Giuseppe Rabasca. Il tutto affiancato da Federico Troisi, Giuseppe Morsa, Beniamino Iorio e Salvatore D’Amato e dal comitato direttivo eletto nell’ultimo congresso di sezione.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.