Droga e armi: irpino patteggia a tre anni e quattro mesi

0
817

Tre anni e quattro mesi di reclusione con patteggiamento. Si è chiusa così la vicenda giudiziaria di un 50enne di Avellino, sottoposto ai domiciliari lo scorso ottobre, dopo che la Polizia gli aveva sequestrato, nel corso di una perquisizione domiciliare, più di tre chili di marijuana nascosti nella villetta dell’indagato a Contrada. L’imputato, difeso dall’avvocato
Patrizio Dello Russo, ha patteggiato due anni e otto mesi per l’ipotesi di reato di detenzione di stupefacenti e sei mesi per la detenzione della canna di un fucile, sequestrato nel corso dell’operazione di polizia giudiziaria.