Dogana, querelle Comune-Architetti. “La nostra procedura è perfetta. Petecca che critica Fuksas mi fa sorridere…”

0
9

Alfredo Picariello – Le esternazioni di stamane del sindaco di Avellino hanno riguardato anche la querelle Dogana. Come si sa, l’Ordine degli Architetti contesta l’affidamento effettuato a Massimiliano Fuksas, professionista di fama internazionale, per il restauro dell’antico palazzo che si trova nel centro storico del capoluogo irpino.

Al di là delle polemiche, abbiamo provato a capire quanto l’amministrazione si senta sicura del proprio operato. “La nostra procedura di affidamento a Fuksas è perfetta, è incontestabile e non temiamo nessun problema da questo punto di vista”, risponde sicuro Festa.

Il primo cittadino sottolinea però un aspetto. “E’ evidente – dice – che è antipatico ogni giorno sentirsi messo in discussione, attaccato. Noto una certa mediocrità da questo punto di vista da parte di alcuni personaggi che non fa bene alla nostra comunità, forse anche un po’ di frustrazione”.

“Credo – prosegue – che dovremmo imparare a volerci un po’ più bene, non lamentarci sempre, fare sempre i piagnoni, ed apprezzare quello che si sta facendo per far crescere la città, l’intera comunità e l’intera provincia. Non fa bene leggere polemiche, non mostra un grande lato di noi”.

Gli facciamo notare che le polemiche potrebbero anche far desistere l’architetto Fuksas dall’affrontare il restauro della Dogana dei Grani. “Mi auguro di no, è evidente però che Petecca (presidente dell’Ordine degli Architetti di Avellino, ndr) che critica Fuksas mi fa sorridere”.