Derby col Benevento, stangata del giudice sportivo: chiusa la Curva Sud

0
11822

Ecco la decisione del giudice sportivo dopo gli eventi accaduti nel match Benevento-Avellino: la Curva Sud sarà squalificata per l’incontro contro la Juve Stabia. Il settore più focoso del Partenio-Lombardi rimarrà vuoto per la sfida contro la capolista.

Secondo quanto comunicato, “dai report acquisiti emerge che i sostenitori della Società Avellino, collocati nella Curva Nord, hanno lanciato:

  1. all’entrata delle squadre in campo, sette petardi di notevole potenza e dodici bengala sul terreno di gioco, causando un ritardo all’inizio della partita di otto minuti;
  2. al 40° minuto della partita, in seguito al gol segnato dalla propria squadra, sette bengala e otto petardi di grande intensità sul terreno di gioco, comportando un ulteriore ritardo di un minuto e trenta secondi nella ripresa;
  3. al termine della partita, due bengala e quattro petardi di grande intensità sul terreno di gioco. Tali azioni ai punti 1, 2 e 3 hanno causato danni sia al terreno di gioco che al pannello dei LED, con danni rilevati in dieci punti nel recinto e venti sul terreno di gioco. Dai referti della Procura Federale e del Commissario di Campo emergono, inoltre, le seguenti azioni da parte dei sostenitori della Società Avellino:
  4. all’inizio del secondo tempo e per tutta la sua durata, hanno esposto uno striscione di 3 metri x 3 metri che mostrava un QR-CODE che, una volta scannerizzato, visualizzava un’immagine oscena e offensiva rivolta ai tifosi del Benevento;
  5. al termine della partita hanno danneggiato cinque seggiolini nel loro settore riservato”.

Per queste ragioni, il giudice sportivo ha punito l’Avellino con l’obbligo di disputare una partita casalinga senza il supporto della Curva Sud e una multa di 1.000 euro.