De Luca: “Se Campania zona arancione nessuno si dia alla pazza gioia”

De Luca: “Se Campania zona arancione nessuno si dia alla pazza gioia”

16 Aprile 2021

“Rispetto a tante stupidaggini e a qualche nuovo rigurgito di sciacallaggio mediatico, vi prego di sospendere i vostri giudizi per una settimana: almeno l’informazione che vi arriva da me e da questa tribuna è fondata su verità e dati reali non sulle fandonie o campagna mediatiche più o meno costruite. Fidatevi e siate orgogliosi. Se andiamo in zona arancione, prossima settimana nessuno si dia alla pazza gioia: grande rigore comunque altrimenti torniamo indietro”. Lo afferma il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nella diretta facebook del venerdì.

“Nessuno dice che il problema vero da affrontare è la movida. La mia idea è che dobbiamo consentire l’apertura serale, in condizioni protette, dei ristoranti, ma le attività di ristorazione devono chiudere tra le 23 e le 23:30 e dopo mezzanotte nessuno più in strada, almeno per altri due mesi. È in grado lo Stato di garantire il rispetto di queste misure? Io credo che non sia in grado di garantire niente”.

Tra “oggi e domani la Campania raggiunge l’obiettivo del 100 per cento degli ultraottantenni e nelle prossime settimane per i non deambulanti”. “Sì alla vaccinazione per fasce di età – ha aggiunto – ma dobbiamo anche guardare al rilancio dell’economia” Sulle vaccinazioni De Luca ha chiesto che si proceda “con la linea del rigore e del buon senso e non solo secondo una impostazione burocratica”.

“In Campania non abbiamo ‘salti’ di prenotazioni. Sono arrivate le dosi e a gennaio abbiamo iniziato. Qui non è avvenuto a differenza di altre parti di Italia”. De Luca ha annunciato che saranno consegnate presto 240mila tessere di avvenuta vaccinazione. “A dicembre c’è stata solo una giornata dimostrativa – ha spiegato – solo per fare un po’ di propaganda anche rispondere ai no vax. Ma nessun salto di prenotazione”.