De Girolamo alla guida dell’Associazione Giovani Avvocati Avellino

0
3

Nella giornata di chiusura del XXII Congresso dell’Aiga, è stato eletto il primo presidente donna della storia dell’associazione italiana giovani avvocati. L’Avv. Nicoletta Giorgi è, inoltre, dagli anni ’90, il primo leader degli under 45 che arriva da una città del nord Italia. E sulla stessa linea con l’andamento nazionale anche l’Associazione dei giovani avvocati di Avellino elegge come suo nuovo Presidente, per la prima volta, una donna. Sarà l’Avvocato Luigia de Girolamo a guidare per i prossimi due anni il gruppo avellinese dopo i due mandati affidati all’Avvocato Walter Mauriello. “Un passaggio importante che segna una svolta nei disegni politici dell’Aiga – ha dichiarato l’Avvocato Walter Mauriello-. A Palermo la giovane avvocatura ha scommesso sulle proprie capacità giungendo, come sempre ha fatto, a innovarsi e migliorarsi per il bene della giustizia italiana e, ovviamente, dei giovani avvocati che, nonostante tante difficoltà, cercano la propria affermazione professionale. La scelta di eleggere una donna under 45, rappresenta proprio questo senso di trasformazione di cui tutta l’avvocatura aveva bisogno. L’Aiga Avellino ha fatto una scelta in linea con l’orientamento nazionale eleggendo l’Avvocato Luigia de Girolamo alla sua guida. Il nuovo Presidente, che nel corso dei cinque anni del mio mandato ha sempre ricoperto incarichi nel direttivo, saprà ben cogliere le nuove sfide imposte dal mondo della giustizia e della politica forense, ma anche contribuire allo sviluppo e all’affermazione dei principi che hanno, da sempre, caratterizzato questa Associazione e i suoi vertici”. “L’elezione alla presidenza dei Giovani Avvocati è una soddisfazione, ma anche un grande impegno. Far parte di un gruppo reale significa essere capace di farsi promotore di progetti, attività e sviluppo – ha dichiarato il Presidente, l’Avvocato Luigia de Girolamo. Le ragioni del bene comune conducono a ripensare continuamente il concetto di coesione in un momento di grandi trasformazioni e grandi mutamenti come quello attuale. La formazione dell’avvocato moderno presuppone l’apertura al mondo delle professioni ed, inevitabilmente, lo scambio permanente con diverse categorie. Dallo scenario di cambiamento che si viene prospettando nell’ambito delle professioni intellettuali emerge la necessità di costruire una forma di regolazione e di rappresentanza combinata. Appare fondamentale, dunque, pensare ad un metodo che sia costantemente capace di rinnovarsi e ad una governance delle associazioni sempre attiva che continui a considerare il proprio operato come un servizio da erogare al cittadino da intendersi come una esplicazione del diritto di cittadinanza. Appare doveroso rievocare un concetto fondamentale per la Nostra Associazione, ovvero che il gioco di squadra è imprescindibile. Una squadra che avrò l’onore di guidare in un viaggio importante che, nelle sue diverse fasi, si presta perfettamente al coinvolgimento dei partecipanti in attività di gruppo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here