Dal fiume rosa all’appello a sottoporsi agli screening. Ottava Camminata Rosa: la festa della prevenzione

0
2200

Un fiume rosa ha inondato le strade di Mercogliano e Avellino in questa bellissima domenica autunnale nel segno di un cielo sereno.

Ottava edizione per la Camminata Rosa organizzata dalle associazioni Amdos, Amos e Noi in Rosa, guidate dal senologo Carlo Iannace, primario della Breast Unit dell’ospedale Moscati di Avellino. “Grande partecipazione, siamo felici di accogliere tutte queste persone alla Camminata Rosa e in tutti gli appuntamenti con la prevenzione sul territorio. Ora è il momento di superare la paura legata al Covid e ritornare a sottoporsi ai controlli e agli esami nelle strutture ospedaliere”.

Oltre sei chilometri a piedi per ricordare l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno. L’appello a tutte le donne e anche agli uomini a sottoporsi agli screening è arrivato forte e chiaro sia dal dottore Iannace, che dalle autorità e personalità presenti all’evento.

Tra questi, l’oncologo Cesare Gridelli e il direttore generale dell’azienda ospedaliera Moscati, dottor Renato Pizzuti che ha invitato tutti ad effettuare i controlli con la promessa di fare tutto ciò che è possibile per accorciare le liste d’attesa.

Toccante la testimonianza di Angelo Cicalese, sportivo dializzato che nel giorno del suo compleanno ha voluto partecipare alla Camminata Rosa per lanciare un messaggio di pace e forza: “Se riesco io a percorrere tutti questi chilometri, possono farcela tutti. Tutti possiamo fare di più tenendo sempre accesi i riflettori sull’importanza della prevenzione e del sostegno ai pazienti in cura”.

A tagliare il nastro dell’Ottava Camminata Rosa, insieme a Iannace, i ragazzi della cooperativa sociale Pianeta Autismo e Persone Svantaggiate che hanno portato lo striscione principale della manifestazione, ricordando la necessità di non essere lasciati mai soli.

Anche i sindaci di Mercogliano e Avellino, Vittorio D’Alessio e Gianluca Festa hanno lanciato il loro appello a rispondere alla chiamata della prevenzione, ringraziando le tante donne operate volontarie delle associazioni che dedicano il loro tempo al supporto di chi sta combattendo la malattia.

“Una giornata di festa oggi. Ma anche tutti i giorni. Per noi la Camminata Rosa dura tutto l’anno – hanno raccontato le presidenti di Amos Partenio ed Amdos Alta Irpinia, Carmelina Di Grezia e Pina Martina -. Ogni anno è una grande emozione come fosse la prima volta. Non ci fermeremo mai”.