“Dal Cgs all’Air è un passo… a piedi”, la nota del comitato provinciale Lega Avellino

0
769

Nota del comitato provinciale Lega Avellino:

“Il fallimento di CGS, con i suoi 3 tentativi di concordato andati a vuoto e gli oltre 17 milioni di euro di debito netto, chiude la stagione degli Enti di servizio ad uso e consumo della politica.

Si chiude, anche grazie alla pressione di una Procura della Repubblica sempre più attenta ai conti pubblici, una fase storica caratterizzata dai borsoni allentati, dalle consulenze facili, dai conti ballerini.

A pagare il conto, ovviamente, saranno i cittadini che riceveranno servizi sempre meno efficienti a costi sempre più alti. Basti pensare alla situazione drammatica nei trasporti pubblici dove all’assenza dell’alta velocità si accompagna un servizio su gomma che ha dell’incredibile.

Ormai da mesi vengono pubblicate sui social immagini di autobus fermi per guasti in ogni comune della Provincia. Raccapricciante, tuttavia, è vedere decine di persone scese dal bus in avaria per incamminarsi lungo l’autostrada in attesa di trasbordo su altro mezzo.

Sanità, rifiuti, servizio idrico, trasporti pubblici, depurazione sono ormai il fiore all’occhiello di un governo regionale che ogni giorno di più consolida la Campania come la Regione con i peggiori servizi.

Superata la drammatica emergenza pandemica, governata con furore mediatico, rimane tutta la inefficienza dell’azione politica deluchiana.

Ormai è chiaro: il Re è nudo!”