D’Addesa – “No ai sindaci-consiglieri, sì ai consiglieri-assessori”

19 Novembre 2005

Provincia di Avellino – “Deficit di democrazia delle Assemblee elettive e ruolo della Provincia”: questo il tema dell’Assemblea nazionale dei Presidenti dei Consigli provinciali svoltosi a Milano a cui ha partecipato anche il presidente del Consiglio provinciale di Avellino, Erminio D’Addesa. Il convegno è stato organizzato dall’Unione delle Province d’Italia e dalla Provincia di Milano ed ha visto l’intervento di vari relatori, tra i quali il Professore Stelio Mangiameli, docente di Diritto costituzionale presso l’Università di Teramo nonché consulente Upi, ed il presidente nazionale dell’Upi, Fabio Melilli, che ha concluso i lavori. Gli interventi si sono articolati sul rapporto che attualmente intercorre tra gli organi della Provincia e sulla ricerca di un riequilibrio tra gli stessi: “In questa fase, infatti, si assiste ad una preponderanza dell’esecutivo rispetto all’Assemblea degli eletti – dichiara D’Addesa – e pertanto c’è la necessità di superare questo gap anche con una diversa utilizzazione ed articolazione dello Statuto e del regolamento consiliare”. Molti degli intervenuti hanno avanzato la proposta di inoltrare al legislatore nazionale, tramite l’Upi, la richiesta di stabilire l’incompatibilità tra la carica di consigliere provinciale e quella di sindaco. Negli interventi su questo punto sarebbe emersa una unanimità di valutazione “in quanto i sindaci-consiglieri provinciali, quasi sempre, limitano la propria attività amministrativa provinciale agli interessi del proprio municipio”, continua D’Addesa. Nello stesso tempo si propone di consentire ai consiglieri provinciali di essere nominati assessori provinciali senza dover rassegnare le dimissioni del Consiglio. “Quest’ultima proposta -conclude D’Addesa – va nella direzione di non avere assessori che, per salvaguardare lo scranno assessorile, siano eccessivamente proni alla volontà dei Presidenti degli Esecutivi”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.