Da Conza della Campania e Forino agli Usa e Polonia. E’ l’Irpinia che esporta con successo

Da Conza della Campania e Forino agli Usa e Polonia. E’ l’Irpinia che esporta con successo

5 Dicembre 2019

Alfredo Picariello – Da Conza della Campania e Forino agli Usa e in tutta Europa. E’ l’Irpinia che esporta e che ottiene grandi risultati, partendo da piccoli comuni e da piccole aree industriali. E’ l’Irpinia della Condor della famiglia Petrosino e della Pasell della famiglia Amitrano. Testimonial d’eccellenza che raccontano la loro storia e che ora, vogliono affiancare gli altri imprenditori irpini che vogliono lanciare la sfida dell’internazionalizzazione.

“Noi ci siamo messi in gioco parecchio tempo fa, abbiamo fatto tanti sbagli, possiamo fare in modo che voi ne facciate di meno. Siamo a disposizione delle imprese irpine”, dice Salvatore Amitrano. “Da piccolo avevo un sogno, quello di aprire un’azienda all’estero. Siamo partiti 20 anni fa, abbiamo colto delle occasioni, abbiamo investito dapprima in Slovacchia e poi abbiamo girato in tutta Europa. Da quest’anno siamo anche in Polonia. In questi 20 anni siamo cresciuti, siamo sempre stati vicini ai nostri clienti. Siamo alla seconda generazione e adesso puntiamo molto sull’innovazione”.

L’innovazione è la parola d’ordine anche di Nunzia Petrosino. “Internazionalizzare significa innovare. Nei mercati esteri c’è tanta concorrenza, quindi per poter competere bisogna offrire sempre qualcosa in più. Quindi, innovazione, puntare sul 4.0, progettazione”. Dopo la Francia, il Marocco, l’Algeria, Dubai, la prossima sfida di Condor si chiama Usa. “Ci sono grandi opportunità, soprattutto grazie al fatto che la Cina è stata tagliata fuori dal Governo americano. Opportunità anche in altri settori, non solo nel nostro”.