Cucù, il provveditore agli studi non c’è più. La rabbia di Maraia: “Scandaloso”

Cucù, il provveditore agli studi non c’è più. La rabbia di Maraia: “Scandaloso”

8 Giugno 2020

“La provincia di Avellino rimane scandalosamente indietro rispetto al resto della regione. Manca un Provveditore agli Studi e permane tuttora la reggenza regionale, a differenza di quanto avvenuto a Salerno, dove è stato scelto un nuovo provveditore”.

Lo scrive, in una nota, l’onorevole Generoso Maraua. “Nonostante l’emanazione del DL “Scuola”, che dispone misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato, la ripartenza delle scuole in Irpinia deve fare i conti con un grave vuoto ai vertici del Provveditorato”.

“Ci si chiede come si possa garantire lo svolgimento degli esami, la nomina dei commissari, e la stessa ripartenza delle scuole a settembre senza un provveditore. Si sarebbe potuto sopperire a tale mancanza, affidando la reggenza al Provveditore uscente, la Dott.ssa Rosa Grano. Un altro segno della disattenzione verso i bisogni delle aree interne”.