Covid-19, i volontari dell’Unac di Roccabascerana in prima linea

Covid-19, i volontari dell’Unac di Roccabascerana in prima linea

21 Novembre 2020

Covid-19, i volontari dell’Unac (Unione Nazionale Arma Carabinieri – Volontariato e Protezione Civile ODV) di Roccabascerana in prima linea. Quotidianamente in strada per assistere la comunità, assicurarne la sicurezza, il decoro e in un periodo delicato come questo, di accertarsi il rispetto delle regole per ridurre al minimo il diffondersi del contagio.

Ecco un breve resoconto dei servizi svolti.

Distanziamento Sociale – presso le Scuole dell’Istituto Comprensivo Carlo del Balzo nel servizio di Entrata/Uscita degli alunni/studenti – 4 volontari procedono al transennamento della strada per permettere a studenti e genitori di sostare in un’area protetta prima di entrare a scuola e successivamente per l’uscita.

I volontari intervengo più volte per far rispettare il distanziamento e l’uso delle mascherine e scoraggiare un gruppo di ragazzi dal passarsi di bocca in bocca bibite varie. Assistono gli studenti agevolando il loro transito sulle strisce pedonali antistanti le scuole. I volontari sono ovviamente di prezioso aiuto a supporto della Polizia Locale.

Primo ingresso alla scuola ore 08:00 – secondo ingresso ore 09:00. I volontari rimangono fino alle 09:15. Successivamente anche per l’uscita, vale lo stesso principio, rispettivamente scaglionato alle 11:00 e alle 12:30. I volontari rimangono fino alle 12:45.

Controllo Accessi – presso gli Uffici Postali di: Tufara Valle e Roccabascerana ad opera di 12 volontari, a rotazione suddivisi in gruppi di 4 per ogni ufficio postale. Il loro compito è di evitare code e assembramenti, facendo rispettare la fila e il corretto uso da parte di tutti della mascherina che copra anche il naso, in occasione dell’erogazione delle pensioni.

Su tutto il servizio si sono riscontrati 2 giovani con mascherina abbassata, che al momento del richiamo hanno contestato l’utilizzo della stessa, si rifiutavano di indossarla dicendo che ci mancava l’aria ma non era così, la verità si è scoperta subito, essendo purtroppo dei fumatori assidui la mascherina a parer loro era d’intralcio, ma a seguito di una breve opera di convincimento da parte di due nostri volontari, alla fine l’hanno indossata immediatamente.

Sono stati punto di riferimento anche per: passanti i quali chiedevano gli orari degli uffici postali e le modalità di erogazione delle pensioni, e per camionisti che chiedevano informazioni su determinati luoghi da raggiungere. Assistendo gli anziani, agevolando il loro transito sulle strisce pedonali antistanti gli uffici postali, nonché nella salita e discesa dalle automobili.

Grande soddisfazione e ringraziamenti espressi più e più volte dai dirigenti e impiegati per il nostro utile e professionale servizio…. “Ci avete alleggerito il lavoro notevolmente… e i cittadini fuori, vedendo una divisa sono stati molto più disciplinati”. Il servizio è stato svolto meticolosamente, dalle ore 07:30 fino alle 12:30/13:45, per l’intera settimana.

I volontari sono un punto di riferimento sia per i Direttori degli Uffici Postali che ovviamente per la Polizia Locale a cui sono di supporto. Servizi a sostegno della collettività – i volontari in numero di 2/4 unità, per luogo, a seconda delle necessità, svolgono un professionale e utile servizio in orari sia mattutini, pomeridiani e serali di Assistenza – Controllo accessi – Misurazione della temperatura corporea con termoscanner, presso le Chiese in occasione delle varie funzioni liturgiche e presso i Cimiteri del territorio, nei weekend.

Sono un punto di riferimento per i Parroci e l’Amministrazione Comunale.