Corto e a Capo ritorna con il Drive-in della notte di Halloween

Corto e a Capo ritorna con il Drive-in della notte di Halloween

30 Ottobre 2019

Giovedì 31 ottobre 2019, a Venticano in piazza Mercato, si terrà una nuova edizione del
Drive-in organizzato dal festival di Cultura cinematografica Corto e a capo. L’evento sarà diviso in
due momenti, il pomeriggio, con inizio alle 18, sarà dedicato ai più piccini, con la proiezione di
cortometraggi cartoni animati e film per bambini, il tutto accompagnato da maschere, giochi e i
tradizionali dolcetti di halloween che allieteranno la visione. La serata, con inizio alla 21, invece,
sarà dedicata agli appassionati di film thriller e horror, con una maratona, che si protrarrà fino a
notte fonda, di cortometraggi, lungometraggi e visioni ispirate al grande cinema della paura. In
mezzo, intorno alle 20, ci sarà una selezione di cortometraggi per tutti e la riproposizione del
documentario partecipato “Lo scangianome perduto”, realizzato a Venticano durante le giornate
del festival.
La serata sarà anche un momento per riproporre il premio “Vermenara Challenge”, dedicato al
miglior corto horror dell’edizione 2019, dedicata al tema “Chi sono? Identità diversità e
immagine”, che proporrà alcune delle migliori opere selezionate.
La formula proposta dall’Associazione di Cultura Cinematografica Daena, che organizza l’evento, è
una formula molto semplice, un grosso schermo dominerà l’aera di piazza mercato di Venticano
all’interno della quale gli spettatori potranno arrivare con la propria auto, parcheggiare e
sintonizzare la propria autoradio sulle frequenze indicate per ascoltare l’audio delle proiezioni.
Una modalità di fruizione quella del drive-in molto classica, che ci rimanda a Grease, American
Graffiti, Happy Days e tanti gloriosi film del passato, e che torna in voga nelle aree interne dove
forse in passato non si era mai sviluppato.
Il drive-in di halloween vuole essere allo stesso tempo un momento di aggregazione per le famiglie
nel pomeriggio e una riproposizione di alcune di quelle tradizione della notte dei morti che,
rievocando il mito della paura, fanno rivivere momenti di aggregazione sociale molto presenti nel
sud Italia e in particolari rievocazioni folcloristiche e tradizionali, non mancherà infatti il
tradizionale fuoco propiziatorio che in molte culture del sud accompagnava la notte dei morti con
pietanze e riti vari.
L’evento rientra nell’ambito del festiva cinematografico “Corto e a capo”, quest’anno giunto alla
quinta edizione, che ha l’obiettivo di diffondere la cultura cinematografica attraverso proiezioni e
incontri con autori, attori e protagonisti del cinema, privilegiando quelle figure che si muovono al
di fuori dei circuiti ufficiali e dei canali classici di fruizione. Si svolge in paesi della provincia irpina
dove spesso diviene l’unica possibilità di entrare in contatto con le opere cinematografiche senza
doversi spostare.