Coronavirus, nuovo focolaio nel casertano: zona rossa per 700 persone

Coronavirus, nuovo focolaio nel casertano: zona rossa per 700 persone

22 Giugno 2020

Isolamento domiciliare con divieto di allontanamento per circa 700 persone, residenti nei cosiddetti “Palazzi Cirio”, nell’omonima area del comune di Mondragone, in provincia di Caserta, dove risiede una comunità bulgara. A stabilirlo un’ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, emessa alla luce della positività al coronavirus accertata per 8 persone, appartenenti alla comunità di cittadini di nazionalità bulgara, residenti nei Palazzi Cirio, fortemente popolati e ad alta promiscuità, siti in via Razzino a Mondragone.

Il focolaio è emerso ieri dopo il ricovero di una donna che si è recata all’ospedale di Sessa Aurunca per partorire. Il Dipartimento di prevenzione della Asl di Caserta sta eseguendo esami sierologici su tutti i residenti nel complesso e la Asl ha già programmato screening sierologici e tamponi per tutti i residenti.

L’ordinanza, valida fino al 30 giugno, stabilisce l’isolamento domiciliare e il divieto di allontanamento per i residenti, con la possibilità di transito in ingresso e uscita per operatori sanitari e socio-sanitari impegnati nei controlli e nelle attività di assistenza. Nel frattempo, gli 8 soggetti positivi sono stati trasferiti in strutture sanitarie di ricovero disponibili della Asl di Caserta.