Coronavirus, nuovo focolaio nel casertano: zona rossa per 700 persone

0
38

Isolamento domiciliare con divieto di allontanamento per circa 700 persone, residenti nei cosiddetti “Palazzi Cirio”, nell’omonima area del comune di Mondragone, in provincia di Caserta, dove risiede una comunità bulgara. A stabilirlo un’ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, emessa alla luce della positività al coronavirus accertata per 8 persone, appartenenti alla comunità di cittadini di nazionalità bulgara, residenti nei Palazzi Cirio, fortemente popolati e ad alta promiscuità, siti in via Razzino a Mondragone.

Il focolaio è emerso ieri dopo il ricovero di una donna che si è recata all’ospedale di Sessa Aurunca per partorire. Il Dipartimento di prevenzione della Asl di Caserta sta eseguendo esami sierologici su tutti i residenti nel complesso e la Asl ha già programmato screening sierologici e tamponi per tutti i residenti.

L’ordinanza, valida fino al 30 giugno, stabilisce l’isolamento domiciliare e il divieto di allontanamento per i residenti, con la possibilità di transito in ingresso e uscita per operatori sanitari e socio-sanitari impegnati nei controlli e nelle attività di assistenza. Nel frattempo, gli 8 soggetti positivi sono stati trasferiti in strutture sanitarie di ricovero disponibili della Asl di Caserta.