Coronavirus, in Calabria stop a discoteche e balli nei lidi

Coronavirus, in Calabria stop a discoteche e balli nei lidi

13 Agosto 2020

Il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ha firmato l’odierna ordinanza che dispone la chiusura delle discoteche “in accordo con il governo nazionale e dopo aver interloquito con i ministri della Salute e degli Affari regionali, Francesco Boccia e Roberto Speranza”. Lo evidenzia una nota diffusa dall’Ufficio stampa della Giunta regionale della Calabria, con riferimento all’ordinanza numero 61 della governatrice Santelli che “di fatto, ai fini del contenimento della diffusione” del coronavirus, “sospende tutte le attivita’ che hanno attinenza con il ballo, quindi sale da ballo, discoteche e locali assimilati come i lidi balneari, all’aperto o al chiuso”.

Il divieto – rileva la nota – “decorre dalla data di pubblicazione della presente ordinanza e fino a tutto il 7 settembre 2020, ovvero a data antecedente qualora la curva dei contagi dovesse ritornare ad un livello compatibile con un rischio basso di trasmissibilita’ del contagio. Rimangono in vigore tutte le misure statali e regionali di contenimento del rischio di diffusione del virus gia’ vigenti, nel territorio regionale. Inoltre – si legge nella nota – in base all’evoluzione dello scenario epidemiologico, ovvero a provvedimenti emanati a livello nazionale, le misure indicate potranno essere rimodulate”.