Convegno sui fondi europei e possibilita’ di sviluppo a Guardia

0
17
euro
euro

Si terra’ domani pomeriggio alle ore 17:00 presso la sala polifunzionale “N. Di Biasi” in via Roma il convegno “Utilizzo dei Fondi Europei: un’opportunità per fare impresa e creare nuovi posti di lavoro”.

Il convegno organizzato dall’ing. Angelo Di Pietro, verterà sui fondi destinati alla regione Campania provenienti dall’Unione Europea e sulle misure per contrastare la disoccupazione giovanile. A moderare l’incontro sarà il giornalista dott. Salvatore Pignataro, presidente dell’Associazione Omnia Irpinia, ed interverranno esperti della finanza agevolata e di progettazione europea che concentreranno l’attenzione sui bandi in corso, in particolare sul fondo “PICO Microcredito Piccoli Comuni Campani”.

Tale bando è a sostegno dello sviluppo delle capacità imprenditoriali e dell’occupazione sui “piccoli” Comuni campani (con popolazione fino a 5.000 abitanti), con lo scopo di contrastare i fenomeni di spopolamento, di difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese e promuovere la capacità di attrarre nuovi investimenti. Un ulteriore focus verrà posto alle iniziative per favorire l’occupazione giovanile, infatti verranno illustrate le “Garanzia Giovani” (Youth Guarantee), ovvero il piano di lotta alla disoccupazione giovanile stilato dall’Unione Europea che ha stanziato dei finanziamenti per gli Stati con tassi di disoccupazione superiori al 25% .

Le risorse stanziate serviranno per garantire ai giovani attività di formazione, politiche attive di orientamento, sostegno e aiuto per l’inserimento nel mondo del lavoro, affinché i giovani possano trovare un posto di lavoro o un percorso formativo entro pochi mesi. Nell’incontro di sabato sarà possibile anche chiedere maggiori informazioni con gli esperti presenti per pianificare la partecipazione a un bando di finanziamento e/o conoscere le opportunità lavorative per i giovani presenti sulla provincia di Avellino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here