Controlli di Pasqua nel Sannio: il bilancio dell’attività dei carabinieri

Controlli di Pasqua nel Sannio: il bilancio dell’attività dei carabinieri

14 Aprile 2020

Oltre ai numerosi controlli predisposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento sul
rispetto delle norme del Governo per limitare il contagio del virus, in queste festività pasquali, i
reparti dipendenti hanno intensificato il numero di servizi per una capillare azione di controllo del
territorio al fine di assicurare una più ampia cornice di sicurezza a tutta la comunità.

Nel dettaglio:
– nell’hinterland di questo capoluogo di competenza dei Carabinieri della Compagnia di
Benevento:
. la sera di Giovedì Santo i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile nel corso di un
controllo su strada su questo viale Atlantici hanno controllato e denunciato un pregiudicato
36enne di Benevento, la perquisizione personale ha consentito di rinvenire occultati nei
pantaloni circa un grammo di marijuana e 120 euro in banconote di piccolo taglio. La
perquisizione, estesa anche all’abitazione dell’uomo, ha consentito di rinvenire anche un
bilancino elettronico di precisione, 200 grammi di marijuana e 35 grammi di hashish;
. gli stessi carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile in questi giorni, in città, hanno
effettuato alcune perquisizioni a giovani legati al mondo della droga, rinvenendo alcuni
grammi di eroina e cocaina tanto da denunciare in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria due
persone e segnalare altrettanti assuntori alla locale Prefettura;
. analogamente, a San Giorgio del Sannio i militari del Comando Stazione hanno sequestrato a
due giovani tre grammi di cocaina da poco acquistati nel capoluogo per cui l’acquirente è
stato segnalato alla Prefettura e l’altro, invece, è stato denunciato per detenzione ai fini di
spaccio di stupefacenti;
. nelle maglie dei controlli dei militari di Buonalbergo è incappato un giovane trasportatore di
Napoli il quale è stato denunciato per truffa aggravata per l’illecito conseguimento di
erogazioni pubbliche perché pur essendo percettore del reddito di cittadinanza disposto con il
D.L. nr. 4 dell’Aprile del 2019 da più di trenta giorni lavorava per un ditta di trasporti del
capoluogo campano.
– In Valle Caudina, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio, nell’ambito del contrasto al
fenomeno della detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti:
. militari dell’Aliquota Radiomobile, hanno deferito in stato di libertà un pregiudicato 51enne
del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in quanto, a seguito di
perquisizione personale, veniva trovato in possesso di 10 grammi di sostanza stupefacente del
tipo cocaina, poi sottoposta a sequestro;

. militari dell’Aliquota Operativa, hanno deferito in stato di libertà tre soggetti, una donna di
32 anni e due uomini di 30 e 25, tutti del posto e censurati, per detenzione ai fini di spaccio di
sostanza stupefacente in concorso poiché, a seguito di perquisizione personale e veicolare,
venivano trovati in possesso di 14 stecchette di hashish suddivise in dosi e 1 grammo di
sostanza stupefacente del tipo cocaina, tutto sottoposto a sequestro;
. militari dell’Aliquota Radiomobile hanno segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo, in
qualità di assuntori di sostanza stupefacente, tre persone che in situazioni diverse sono state
trovate in possesso di alcune dosi di cocaina, eroina e hashish.
. inoltre, sempre in Montesarchio (BN), militari dell’Aliquota Radiomobile, rinvenivano
occultati nell’intercapedine di un muro, due involucri contenenti 32 dosi di crack per un peso
complessivo di gr. 6,5 che venivano sottoposti a sequestro,
– Mentre in Valle Telesina, a Melizzano, in analoghi controlli del Nucleo Operativo e Radiomobile
della Compagnia di Cerreto Sannita, una donna di 45 anni di Frasso Telesino, oltre ad essere
contravvenzionata per violazione amministrativa alle restrizioni imposte dall’emergenza
sanitaria, a seguito di perquisizione personale e veicolare è stata trovata in possesso di 6 gr. di
eroina, un gr. di crack, una dose di cocaina e una di marijuana, per cui è stata denunciata in stato
di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.