Contro l’eolico, D’Addesa attacca Giuseppe Solimine

14 Novembre 2005

No all’eolico e a chi lo sostiene. Il gruppo consiliare di Rifondazione Comunista della Provincia di Avellino va avanti contro la politica della installazione selvaggia delle pale eoliche. In nome della tutela del territorio. “Il 22 settembre e il 20 ottobre scorso presso la Giunta Regionale della Campania – Assessorato Attività Produttive – si sono tenute due riunioni della Conferenza di Servizi nell’ambito del procedimento di autorizzazione, rispettivamente, alla Daunia Wind srl per l’installazione e l’esercizio di produzione per l’energia elettrica da fonte eolica della potenza di 98 MW nel Comune di Savignano Irpino (AV) e alla Gongolo per l’installazione e l’esercizio di un impianto di produzione per l’energia elettrica da fonte eolica della potenza di 10 MW nel Comune di Ariano Irpino (AV).
Ad entrambe le riunioni – si legge nella nota a firma del presidente del Consiglio provinciale Erminio D’Addesa – era assente il rappresentante della Comunità Montana Valle Ufita, insieme ad altre Amministrazioni. L’assenza della Comunità Montana è da censurare sotto tutti i punti di vista in quanto Ente deputato alla salvaguardia e alla tutela del territorio e della vocazione agricola e turistica dello stesso, tanto che ha installato cartelloni lungo le strade del territorio della C.M. Valle con le scritte “Rispetta la natura”. “Ascolta il silenzio”… Perché questa inutile e forse costosa trovata pubblicitaria?.
Come coniugare la selvaggia palificazione eolica con i finanziamenti dei PIR che le Comunità Montane devono gestire su delega della Provincia e che devono servire al rilancio delle attività agricole e zootecniche?
Non ci sono coerenze politiche ambientali, agricole ed energetiche che bisogna garantire?”. Interrogativi che lasciano spazio ad accuse pungenti: “La Comunità Montana Valle Ufita perpetua, comunque, sulla materia un comportamento apparentemente distratto.
Un’altra riflessione da farsi è, purtroppo, relativa alle battaglie contro il progetto di discariche sostenute nel recente passato da varie amministrazioni locali e la proposta da parte delle stesse, in una fase successiva, di installazione di pale eoliche sul proprio territorio. Questi signori devono comprendere che il territorio va sempre tutelato coerentemente sia contro le discariche sia contro le palificazioni eoliche.
Sulle installazioni di impianti eolici nei Comuni di Savignano Irpino ed di Ariano Irpino, come per altri impianti, l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Avellino ha espresso, in una nota inviata alla Regione Campania –AGC Settore Sviluppo e Promozione Attività Industriali – Fonti Energetiche, il proprio parere sfavorevole in attesa del completamento del bilancio energetico provinciale.
Il Bilancio energetico provinciale è infatti propedeutico al completamento del Piano Energetico Provinciale in via di approvazione definitiva”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.