Consegnati a medici irpini e al “Moscati” i primi attestati di apprezzamento della IHRC

Consegnati a medici irpini e al “Moscati” i primi attestati di apprezzamento della IHRC

18 Dicembre 2020

Sono stati consegnati i primi certificati di apprezzamento della IHRC  International Human Rights Commission conferiti a scienziati e medici che si sono particolarmente distinti nella lotta al Covid.

Tra i nomi dei professionisti che hanno ricevuto l’importante riconoscimento internazionale sono stati il dottore, Silvestro Volpe, Direttore Unità Operativa di Medicina Trafusionale Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino, diretto dal dottore Renato Pizzuti, tra i Dipartimenti ospedalieri in Campania ad attivare la banca data del plasma iperimmune utile per evitare complicanze ai pazienti gravi affetti da Covid.

Al direttore generale Pizzuti è stato conferito un attestato di apprezzamento per tutto il personale dell’azienda Ospedaliera Moscati. Premiati anche due medici attualmente in “trincea”: il dottore, Aldo D’Andrea,  medico in pensione che è ritornato volontariamente in servizio  presso il Reparto Covid di Avellino per portare assistenza ai malati Covid.

Il quarto medico è il dottore, Stefano La Verde, medico di base ad Avellino, che personalmente ha monitorato diversi pazienti affetti da Covid situati presso il proprio domicilio, evitando in tal modo di far  congestionare le strutture ospedaliere a beneficio dei malati più gravi.

Ad inizio anno saranno consegnati materialmente gli attestati anche allo scienziato napoletano professore, Paolo Ascierto, Direttore dell’Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto dei Tumori Pascale di Napoli considerato dalla testata Expertscape il miglior oncologo al mondo essendo uno dei maggiori esperti internazionali di immunoterapia dei tumori, ma noto anche per l’intuizione di utilizzare un farmaco anti-artrite per curare i pazienti affetti da Coronavirus e infine al professore, Michele Caraglia, Responabile del laboratorio Covid del  Centro ricerche Biogem di Ariano irpino presieduto dal Prof. Ortensio Zecchino, per aver approfondito e sperimentato un nuovo tampone rapido di elevata attendibilità.

Gli attestati saranno consegnati direttamente  ai quattro professionisti dal Dottore, Salvatore Pignataro, Commissario IHRC e Coordinatore nazionale dell’Osservatorio nazionale  per la Violenza sulle Donne, Giovani e Bambini. “Ritengo – spiega il Commissario IHRC Pignatarosia molto importante per l’Irpinia e per l’intera regione Campania essere stati considerati a livello nazionale e internazionale  dalla Commissione Internazionale per i Diritti Umani con il riconoscimento di quattro noti professionisti”.