Congresso Udc: riconfermata la classe dirigente uscente

0
8

Avellino – L’Udc riconferma Angelo D’Amelio alla guida della segreteria provinciale. Il congresso celebrato ieri pomeriggio all’Hotel de la Ville rinnova per la terza stagione la fiducia al segretario e al presidente uscenti. Una investitura per acclamazione che ha sventato i dubbi della vigilia, forieri di tensioni. Ad aprire i lavori proprio Angelo D’Amelio che ha tracciato il bilancio dell’attività politica e dei risultati conseguiti in provincia dallo scudo crociato. Successi confortati dagli esiti delle ultimi competizioni elettorali e supportati dall’impegno appassionato del senatore Francesco Pionati, “… la cui presenza nel partito irpino – ha spiegato nel suo intervento – va potenziata e valorizzata ulteriormente. Il congresso è sempre una tappa importante nel cammino di una formazione politica. Lo è a maggior ragione per noi, in riferimento agli obiettivi che vogliamo raggiungere”. Radicamento e riorganizzazione sul territorio prima di tutto. Un obiettivo da sempre perseguito e che trova testimonianza nello spirito di riconferma della classe dirigente. Allargata “…agli amici che in questi anni hanno profuso impegno e passione affinché il progetto dell’Udc poggiasse su basi solide e durature”. Il presidente Crescenzo Pratola si sofferma sul nuovo modello organizzativo tracciato nel corso del congresso che attiene a una necessità: “Il nostro è un partito in crescita e per questo era necessario coinvolgere nella dirigenza un numero maggiore di persone, le stesse che hanno contribuito a rendere l’Udc irpino una delle forze più radicate sul territorio provinciale”. A chiudere i lavori, dopo gli interventi del segretario del movimento giovanile, Ciro Aquino, dei consiglieri nazionali, Fausto Villano e Filomena Di Benedetto e del capogruppo alla Provincia, Mario Canonico, la relazione del senatore Francesco Pionati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here