Concorsisti idonei Asl: “Noi presi in giro, intervenga De Luca”

0
1890

Lo scrivono in un comunicato gli idonei del concorso per Collaboratore Amministrativo Professionale – Settore Legale – Categoria D, approvata con deliberazione del Direttore Generale dell’A.S.L. Avellino n. 1446 del 6.07.2022.

“Ci sentiamo presi in giro e beffati dalla Regione Campania e dai manager delle aziende sanitarie. Solo promesse, proclami e buone intenzioni, ma niente di concreto per il nostro futuro. Siamo gli unici professionisti idonei di un concorso pubblico, quello per Collaboratore Amministrativo Professionale – Settore Legale – Categoria D, della graduatoria approvata con deliberazione dell’allora Direttore Generale dell’A.S.L. Avellino Dr Morgante n. 1446 del 6.07.2022, che ad oggi non sono stati presi in considerazione.

Mancano solo 4 mesi alla scadenza di questa graduatoria e qualora non ci fossero interventi risolutivi della vicenda, non potremmo far altro che ricorrere per far valere i nostri diritti, nei confronti della magistratura contabile per dimostrare il danno economico che si sta per prefigurare nei confronti del sistema sanitario regionale, bandendo nuovi concorsi.

Nel contempo, prendiamo atto che sono state utilizzate, fino ad esaurimento, tutte le graduatorie vigenti in Regione Campania.

Riteniamo nella fattispecie di essere ostaggio nelle mani di qualche direttore generale di ASL che preferisce attendere la scadenza dei due anni della validità della graduatoria di tale concorso per poi bandirne uno ex novo, questo nonostante sono state di recente previste le assunzioni di queste figure professionali negli atti aziendali presentati da tutte le aziende sanitarie ed ospedaliere della Campania e nonostante vi sia un chiaro indirizzo della Giunta Regionale di attingere dalle graduatorie ivi esistenti più volte ribadito dal nostro Governatore.

Pertanto, non possiamo che invocare un immediato intervento del Presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca, che già ha consentito di assorbire tutta la graduatoria dell’ASL NA1 in scadenza lo scorso dicembre. Non accettiamo di essere maltrattati ulteriormente, per questo ci appelliamo anche alla sensibilità di tutte le forze politiche rappresentate nel Consiglio Regionale della Campania e del Presidente della Commissione Sanità, On. Vincenzo Alaia, il quale fissando una apposita audizione, ha già audito una rappresentanza degli idonei della presente graduatoria.”