Concorsi truccati, niente più domiciliari

0
7

Il tribunale ha disposto la revoca dei domiciliari, applicando l’obbligo di dimora, per il carabiniere 40enne di Benevento imputato nel processo su dei presunti concorsi truccati finalizzati ad accedere alle forze dell’ordine. Ricordiamo che fra gli ottantanove indagati, c’erano anche due irpini: uno di Caposele e uno di Torre le Nocelle.

Cinque le persone sottoposte a giudizio immediato, fra le quali l’imputato. Il processo ripartirà a settembre. Secondo le accuse in cambio di mazzette si riceveva la promessa di superare l’esame per accedere proprio nelle forze dell’ordine.