Comune, Galasso: “Crisi a Palazzo Caracciolo? Noi per la nostra strada”

0
56

Avellino – Palazzo Caracciolo in balìa della crisi. Palazzo di Città all’insegna della concordia. Una dicotomia che, in un momento di burrasca quale quello che sta investendo il centrosinistra irpino, prospetta un futuro forse scevro da ulteriori complicazioni. La maggiore preoccupazione, per alcuni, era proprio quella relativa ai riflessi della crisi sulle amministrazioni locali che, a parte qualche caso emblematico, sembrano ‘brillare di luce propria’. A confermarlo è proprio il primo cittadino del capoluogo irpino, Pino Galasso, tranquillo per la ‘brezza di unione’ che, a dispetto delle più nere previsioni, si respira tra gli uffici di Piazza del Popolo. “La crisi della Provincia non sta avendo alcun risvolto sul Comune di Avellino – ha dichiarato – Le polemiche politiche non ci toccano. Puntiamo sul lavoro e sullo sviluppo della città”. A tal proposito, dunque, per l’ente di Piazza del Popolo è giunto il momento di riguadagnare il tempo perso e rimboccarsi le maniche. Insomma, è ora di affrontare, dopo la pausa estiva, due tra le questioni più delicate per una svolta alla città: Mercatone e Autostazione. Questioni, purtroppo, ancora una volta rinviate. Anche se le sorti delle due strutture sembrano essere già state delineate. Occorre soltanto definirne i dettagli. Tanto per cominciare, il gigante malato di via Ferriera diventerà un centro polifunzionale. Uffici, aree adibite a parcheggi, attività commerciali, escluse quelle alimentari, a dar nuova vita ad una struttura il cui destino è stato per lungo tempo appeso ad un filo. Per quanto riguarda l’autostazione, invece, l’iter del passaggio della struttura dal Comune all’Air è in fase di ultimazione, non resta che fissare l’appuntamento con il notaio per stilare l’atto finale. In tarda mattinata, invece, tra gli argomenti sottoposti all’attenzione della Giunta Galasso, il ricorso al Consiglio di Stato per l’impugnazione della sentenza del Tar, una delibera che passerà ora nelle mani dell’Avvocatura interna del Comune di Avellino. Il Tribunale, amministrativo, infatti, aveva accolto la richiesta avanzata dal Comune di Ariano per ottenere la propria rappresentanza nell’Ente d’Ambito. Ora, dunque, non resta che attendere. (m.d.p.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here