Comune – Dubbi Pd, Barbaro: “La verità in Consiglio”

0
4

Avellino – Sarà sciolto in aula il nodo che attanaglia le sorti del Pd di Piazza del Popolo. La seduta consiliare di lunedì prossimo potrebbe dare risposta ai numerosi interrogativi che continuano a farsi strada dopo l’addio di Enza Ambrosone. L’ex esponente del direttivo provinciale, l’unica ad aver finora rassegnato ufficialmente le dimissioni dal partito, potrebbe trainare altri consiglieri comunali in quota Pd, distanti dalla linea adottata dalla direzione nazionale di non candidare Ciriaco De Mita. Intanto i fedelissimi di Veltroni si incontreranno domani per valutare le nuove posizioni e definire il percorso da intraprendere. Con o senza ‘sostenitori’. “L’attività amministrativa, per quanto ci riguarda, – afferma il capogruppo del Pd in Consiglio, Sergio Barbaro -, proseguirà così come stabilito. Da parte nostra il sostegno al sindaco Galasso non è stato mai messo in discussione. È necessario definire il nuovo apparato del partito all’interno dell’amministrazione e chiarire le collocazioni di tutti”. Bocche cucite su eventuali “disertori”. Se da un lato, però, appare inutile il ricorso alla sfera di cristallo, dall’altro c’è qualche esitazione che lascia aperta la porta della speranza. “Rispetto a qualcuno ho delle certezze, per altri dei sospetti. Tuttavia i dubbi non ci spaventano, l’importante è che ognuno si assuma le responsabilità delle proprie azioni”. E la sede in cui comunicare tali scelte non può non essere che l’aula consiliare. “Quello che ufficiosamente sarà deciso in questi giorni dovrà essere ufficializzato in Consiglio lunedì prossimo”. Sull’ipotesi di un nuovo movimento che potrà, a questo punto, prendere forma, precisa: “Chi non si riconosce più nel Pd si organizzerà come meglio crede. Certo è che, fin quando De Mita non svelerà l’arcano, anche i suoi sostenitori continueranno ad annaspare in mezzo al guado”. (mari.mo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here