Coltivava cannabis sul balcone di casa, denunciato 39enne

16 Agosto 2013

AVELLINO – I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, sulla scia degli ultimi arresti operati nei giorni scorsi, hanno messo a segno un nuovo e importante colpo nell’incessante lotta contro l’uso, la detenzione e la coltivazione di sostanze stupefacenti.
Nel corso di un servizio preventivo, la presenza su un balcone di un’abitazione privata di alcune piantine che, all’occhio attento ed esperto degli investigatori, lasciavano intravedere l’inconfondibile colorazione verde brillante tipica della cannabis, ha fatto scattare il sospetto nei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino.
L’immediata decisione di intervenire procedendo ad una perquisizione domiciliare ha premesso di sorprendere un 39enne residente nel capoluogo irpino il quale, avvedutosi della presenza del personale della Benemerita, ha cercato di disfarsi delle piante estirpandole e lasciandole cadere nel cortile sottostante. Ma il maldestro tentativo non ha ingannato gli investigatori che, con acuta esperienza, avevano precedentemente distaccato un militare con il compito di tenere sempre sotto osservazione, da una posizione discreta, il balcone ed il suo illecito adornamento vegetale. Una volta entrati all’interno dell’immobile il 39enne è stato trovato in possesso di ulteriori 14 grammi di marijuana già essiccata che, aggiunta alle 7 piante, ha fatto scattare a suo carico il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica del capoluogo irpino.
Dunque ancora un importante risultato conseguito dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel contrasto ai reati connessi alle sostanze stupefacenti in città.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.