Colomba: “Cinque minuti di follia”. E la delusione di Mandorlini

10 Dicembre 2005

Deluso per i cinque minuti di follia dei propri ragazzi Franco Colomba: “Un punto importante che ci permette di agganciare l’Albinoleffe e continuare così la striscia positiva in casa. Purtroppo, abbiamo avuto quei cinque minuti di buio, che ci hanno portato a subire le due reti. La squadra ci ha creduto fino alla fine, questo è sicuramente un segnale positivo”. L’ex capitano biancoverde ci tiene sottolineare il valore degli avversari: Non dimentichiamoci che dall’altro lato c’erano elementi come Bellucci, Amoroso e Pecchia che di certo non sono gli ultimi arrivati” . Il trainer di Grossetto glissa sul mercato: “Ne parleremo al momento opportuno”. Mister venerdì un altro scontro salvezza, rientra Biancolino. Un recupero importante “E’ un arma in più che abbiamo e la sfrutteremo. A Vicenza dobbiamo fare assolutamente risultato”. Sull’esclusione di Puleo, e sul probabile addio del difensore milanese dichiara: “Puleo sta lavorando benissimo. Non è demotivato. E’ solo una scelta tecnica, oggi c’era una punta piccola davanti e ho preferito cosi. Non creiamo difficoltà che non esistono”. Il tecnico del Bologna Andrea Mandorlini non ci sta. L’allenatore dei Felsinei avrebbe voluto la vittoria. Sul due a uno come del resto, quasi tutti quelli presenti al Partenio credeva che la sua squadra sarebbe riuscita a portare a casa questo importante risultato: “Ormai ci avevo fatto la bocca. Ero convinto che avremo portato a casa i tre punti Abbiamo disputato un ottimo primo tempo, dove siamo riusciti a creare anche un buon numero di occasioni da rete. Nella ripresa siamo andati sotto e siamo rimasti in inferiorità numerica, per un fallo che poteva essere assolutamente evitato. Ma non ci siamo abbattuti ed abbiamo trovato la forza per recuperare. A mio avviso il goal di Danilevicius ci punisce oltremodo. Comunque è un buon punto, giocavamo su un campo difficile, contro una squadra che quindici giorni fa è riuscita a battere il Torino. Entrambi non viviamo un periodo felice, speriamo di poterne uscire al più presto e poter festeggiare alla fine una tranquilla salvezza”.

(di EsseGi)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.