CM Irno-Solofrana: Cosimato presidente. Due irpini nel direttivo

0
4

Calvanico – Franco Cosimato è il nuovo presidente della Comunità Montana Irno-Solofrana. Ai due irpini Francesco De Giovanni e Pasquale Nunziata, rispettivamente primi cittadini di Montoro Superiore e Forino, andranno invece le altre due poltrone nel direttivo dell’Ente montano nato dal piano di riordino approvato dal Consiglio regionale della Campania. L’assemblea dei sindaci riunita stamane a Calvanico ha deciso di adottare una soluzione duplice per quanto riguarda la scelta della sede: a Calvanico spetterà la parte operativa mentre a Montoro Inferiore (presso il centro servizi alle imprese) la sede legale. Confermate quindi le indiscrezioni del pre-voto: il primo cittadino di Baronissi è stato eletto all’unanimità dai sindaci dei 9 territori dell’Ente (Solofra, Forino, Montoro Superiore, Montoro Inferiore, Fisciano, Calvanico, Baronissi, Bracigliano e Siano), tutti in quota Pd. Alla ricerca di una soluzione unitaria, i rappresentanti dei 9 comuni avevano rimesso tutto in mano alle segreterie provinciali del partito veltroniano quando, a poche ore dal voto, si era registrata anche una spaccatura all’interno della parte salernitana dei componenti della comunità. “Messi subito da parte tatticismi vari, l’esito del voto ha evidenziato ancora una volta l’ottimo lavoro compiuto a livello provinciale dalle segreterie del Pd – ha sottolineato Francesco De Giovanni che, in merito alla composizione del direttivo, ha aggiunto – si tratta di una giunta tecnica che dovrà operare sino alla composizione dello statuto”.
Tra le tematiche all’ordine del giorno del nuovo direttivo ci sarà spazio per la vicenda dei lavoratori dell’Ente che negli ultimi giorni, visto anche l’ultimo rinvio dell’assemblea ed il fantasma del commissariamento, hanno vissuto giorni tribolati. “Abbiamo la fortuna di operare in unione ed in piena sintonia con tutte le altre comunità – conclude De Giovanni – come fossimo una unica giunta allargata”. Per quanto concerne invece l’indicazione della doppia sede, la soluzione di Montoro Inferiore, soprattutto in virtù della sua naturale posizione baricentrica rispetto al bacino di servizio, dovrebbe garantire anche in futuro la migliore rispondenza alle esigenze delle utenze ed alla organizzazione dei servizi per tutti i comuni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here