Clan Partenio, lungo controesame per il luogotenente dei Carabinieri che condusse le indagini

Clan Partenio, lungo controesame per il luogotenente dei Carabinieri che condusse le indagini

20 Marzo 2021

Sei ore: tanto è durato il controesame del luogotenente dell’Arma dei Carabinieri di Avellino che condusse le indagini sul nuovo clan Partenio.

Nell’aula bunker di Poggioreale, l’avvocato Gaetano Aufiero ha cercato di far emergere delle incongruenze per scardinare le accuse nei confronti dei propri assisti. Il penalista ha chiesto anche di far ascoltare al collegio l’audio delle intercettazioni effettuate dai Carabinieri, in modo da fornirne diversa interpretazione; i giudici hanno tuttavia respinto momentaneamente la richiesta. Il controesame riprenderà il prossimo 16 aprile, giorno in cui è stata calendarizzata la nuova udienza del processo principale che vede alla sbarra Pasquale e Nicola Galdieri, Carlo Dello Russo, Ernesto Nigro e altre 18 persone.

In 4, che avevano chiesto il rito abbreviato, è stata formulata la condanna per associazione a delinquere di stampo camorristico ed estorsioni. Chiuse anche le indagini relative al secondo filone “Aste Ok”. A breve potrebbe essere fissata l’udienza preliminare per i 23 indagati accusati a vario titolo di turbata libertà degli incanti, voto di scambio e associazione a delinquere di stampo camorristico.