Città a misura di bambino: caramelle al Nord, carbone ad Avellino

0
3

Legambiente boccia l’Avellino dei piccoli. O meglio la sonora bocciatura arriva dalla classifica di Ecosistema Bambino 2007. Il decimo rapporto sulle politiche per l’infanzia delle città capoluogo di provincia valuta le forme di partecipazione avviate per gli under 14, le strutture dedicate alle politiche per l’infanzia, i servizi e le iniziative di aggregazione e di animazione culturale. Prime in classifica Torino, Ravenna, Firenze e Roma. Nella prospettiva globale “… i ragazzi di Avellino, Enna, Isernia, Nuoro – si legge nel rapporto – pare debbano aspettare ancora molto perché possano essere considerati parte integrante della società in cui vivono, in quanto cittadini con esigenze, domande e diritti. Questi comuni persistono nella non adesione all’indagine mostrando, così, assoluto disinteresse per la partecipazione dei giovanissimi nelle decisioni che riguardano la città”. La classifica di Ecosistema Bambino viene stilata in base ai dati del 2005 che le stesse amministrazioni forniscono e valuta le forme avviate per favorire un ruolo attivo dei bambini nella città, il rapporto di collaborazione tra amministrazione comunale e associazioni no profit, i servizi e le iniziative di aggregazione e di animazione culturale. Nella calza di Legambiente, dunque, caramelle e cioccolatini per le amministrazioni che si sono distinte nell’attenzione per i cittadini più piccoli. In particolare per il Nord che fa registrare i dati più positivi. Trend negativo, invece, al meridione dove le uniche eccezioni riguardano Napoli e Caltanissetta. Per la nostra città, invece, nulla da fare: solo una buona dose di cenere e carbone… con la speranza che il 2008 segni tempi migliori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here