Cisl – “La politica è distratta. Rispondiamo con la sinergia”

18 Settembre 2005

Si riunisce domani mattina, presso la sede dell’Unione Industriali di Avellino, alle ore 9:30, il tavolo di governo per le azioni di sviluppo. L’incontro, promosso dagli attori del tavolo (Unione Industriali e sindacati) prevede la partecipazione degli onorevoli parlamentari, senatori, parlamentari europei, consiglieri e assessori regionali irpini, della presidente della Provincia, onorevole Alberta De Simone, e del sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso. Lo scopo, costituire gli Stati Generali Irpini al fine di esaminare lo stato della pianificazione territoriale e definire la vocazione di sviluppo. Il ‘Tavolo del governo per le azioni dello sviluppo’ è stato costituito nel marzo 2003 dall’Unione degli Industriali della Provincia di Avellino e dalle segreterie sindacali provinciali con lo scopo di favorire lo sviluppo industriale della provincia attraverso la concertazione delle parti sociali e il continuo confronto con gli enti locali e regionali di riferimento. In passato, la concertazione e il confronto hanno permesso l’individuazione e la soluzione di problematiche legate tanto allo sviluppo industriale dell’impresa quanto al territorio: la rimodulazione del contratto d’area, la sperimentazione del contratto di localizzazione per la Provincia, la regolamentazione delle aree Asi ecc…Il presupposto di partenza, una Provincia ricca di potenzialità e di risorse, non sufficientemente utilizzate, caratterizzata da molteplici iniziative di crescita economico sociale. Secondo gli autorevoli attori del tavolo, è dunque necessario porre in essere attività che realizzino l’assioma dello sviluppo endogeno: risorse del territorio, investimenti, occupazione, benessere sociale. “La difficoltà, in questi anni, di lavorare in sinergia con enti e politica -spiega il segretario provinciale della Cisl, Enrico Ferrara- ci ha spinto, di concerto con l’Unione Industriali di Avellino, a rilanciare questo tavolo al quale invitiamo i rappresentanti di enti e politici per affrontare insieme un discorso tecnico e pratico e assumerci insieme le responsabilità”. Secondo Enrico Ferrara il tavolo di governo per lo sviluppo rappresenta un interessante strumento di dialogo e confronto utile per incoraggiare quel discorso di sinergie indispensabili per il decollo di un territorio come l’Irpinia. “Attualmente – continua – ci troviamo in una situazione difficile con un Governo nazionale assente nelle politiche del Mezzogiorno. Regna un clima di profonda confusione ed è necessario che in un territorio come il nostro adesso più che mai ci sia la grande condivisione di un progetto di sviluppo che parta dal dialogo tra istituzioni, politici, forze sociali”. E per Ferrara questo è il momento giusto per ripartire con un confronto sereno. “Pare adesso che con la Provincia, dopo l’interruzione del discorso di Maselli, ci stiamo incominciando ad incontrare di nuovo. Ma in genere la politica è distratta – conclude Ferrara – dai problemi di gestione del potere e ha smesso di fondarsi sulla condivisione dei valori. Tutto sommato parte dei problemi possono risolversi con l’interlocuzione. Quello che occorre è un maggiore senso di responsabilità e una maggiore assunzione di responsabilità. Gli ospiti invitati al confronto si riuniranno dapprima a porte chiuse. Seguirà successivamente una conferenza stampa nella sala Umberto Agnelli dell’Unione degli Industriali diretta da Silvio Sarno. (aemme)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.