Cisl Fp IrpiniaSannio, Santacroce: “Ad Avellino facciamo squadra per dare dignità al lavoro e ai servizi”

Cisl Fp IrpiniaSannio, Santacroce: “Ad Avellino facciamo squadra per dare dignità al lavoro e ai servizi”

8 Aprile 2019

 

“Sostenere il lavoro di chi opera per la continuità dei servizi da erogare alla collettività, con l’interesse al miglioramento delle condizioni di lavoro, alla crescita professionale del personale ed al rilancio della macchina amministrativa, favorendo il ricambio generazionale con l’immissione di nuove energie e competenze e riconoscendo il meritato pensionamento a chi ne avrà i requisiti, sono fattori cruciali per la CISL FP IrpiniaSannio” afferma Antonio Santacroce, Segretario Generale della CISL FP IrpiniaSannio.

E prosegue: “Abbiamo, senza nessun becero populismo sindacale e senza nessun interesse personale, condiviso il Piano Triennale del Fabbisogno del Personale 2019-2021 proposto dall’Amministrazione. Una programmazione che sicuramente si può migliorare ma che, in un momento difficile, pone fine al part-time di alcuni lavoratori, valorizza le professionalità interne e consente nuove assunzioni anche di nuovi dirigenti. Adesso vogliamo portare a casa l’impegno assunto dal Commissario Straordinario dott. Giuseppe Prioli, ossia un tavolo trattante che vede definire entro il corrente mese di Aprile la stipula del contratto collettivo decentrato anno 2019, unico mezzo che consente di operare con continuità e in sicurezza, sostenuti – e mai danneggiati – dalle tante opportunità offerte dal CCNL puntando su quegli aspetti virtuosi dell’Ente, frutto dei tanti sacrifici compiuti da lavoratori in questi ultimi anni, risolvendo le tante problematiche di ordine sindacale che, se non affrontate in tempo, con il giusto pragmatismo, rischiano di esporre cittadini e lavoratori a rischi ed incertezze. Un accordo e un dialogo forte, che mira a garantire il lavoro prestato e i servizi da erogare”.

“Per la CISL le difficoltà e i passi in avanti devono essere da monito e richiamare tutti i soggetti interessati a impegnarsi, veramente, per dare la giusta direzione ad un lavoro strategico di riequilibrio finanziario. A scoraggiarci certamente non sarà l’attuale contesto politico ed istituzionale, caratterizzato da incertezze e atteggiamenti altalenanti che bene non fanno. La confusione politica che regna nella nostra provincia è anche un simbolo della crisi istituzionale attuale che, auspichiamo, venga superata nel più breve tempo possibile con indirizzi chiari, condivisi e in cui demagogia e approssimazione non prevalgano sulla capacità di fare sintesi e costruire un vero dialogo sociale. Noi ci siamo, e continueremo ad operare per il bene comune e il lavoro dignitoso” conclude Santacroce.