Centro per l’autismo, Festa assicura: “La nostra sarà l’amministrazione che lo aprirà. A breve”

0
115

Alfredo Picariello – Salta il numero legale ed il consiglio comunale di Avellino non riesce ad approvare la variazione di bilancio che, tradotta “in soldoni”, consente di far arrivare nelle casse del Comune circa 400mila euro necessari al completamento del centro per l’autismo di Valle. Mancavano diversi consiglieri comunali nella seduta di questa mattina, soprattutto in maggioranza, per motivi di lavoro o familiari (nessun problema politico all’orizzonte) e, dunque, tutto rinviato in seconda convocazione, a lunedì prossimo, quando non ci dovrebbero essere problemi per il via libera alla variazione votata favorevolmente già in giunta.

La variazione di bilancio, come detto, è importante soprattutto per il futuro del centro per l’autismo, come sottolineato dal sindaco Festa. “Grazie al lavoro degli uffici ed al nostro, siamo riusciti a recuperare ulteriori 400mila euro che ci consentiranno di rendere il centro di Valle più funzionale e moderno. Questa somma si aggiunge ad altri 100mila euro. Parliamo di una struttura il cui iter è iniziato nel lontano 2005 e che questa amministrazione finalmente completerà. Saremo noi coloro che termineranno i lavori, manca davvero poco, ci siamo quasi. Il centro per l’autismo di Valle sarà pronto a breve, sarà funzionale e funzionante. Le aule saranno tutte dotate di arredi e strumentazioni adeguati. Diventerà un centro modello. Per le gestione, sono certo, troveremo l’intesa piena con l’Asl. Il centro per l’autismo di Valle, dunque, aprirà a breve le porte e sarà tutto merito di quest’amministrazione”.

La variazione di bilancio servirà anche per il popoloso rione San Tommaso. “Ristruttuteremo il centro sociale del quartiere che ha sempre più bisogno di luoghi di aggregazione”, dice il primo cittadino. “Dopo aver rimesso a posto il centro sociale, avvieremo delle attività ma di concerto con il territorio”.

Il consiglio comunale di questa mattina si era aperto con le interrogazioni e con un minuto di raccoglimento per Gennaro Bellizzi, l’amato cardiochirurgo di Avellino morto giovedì scorso.