Capodanno, il primo comune irpino a vietare i botti è Montemiletto

Capodanno, il primo comune irpino a vietare i botti è Montemiletto

31 Dicembre 2019

Limitazioni e divieti di utilizzo per l’accensione di articoli pirotecnici finalizzato alla tutela della quiete pubblica, degli animali, della sicurezza e incolumità pubblica e del patrimonio.

Il primo comune irpino a vietare i botti di Capodanno è stato Montemiletto, con apposita ordinanza firmata dal sindaco Massimiliano Minichiello.

Il divieto non riguarda i fuochi d’artificio di piccole dimensioni e privi di effetti dirompenti.

Medesimi provvedimenti sono stati presi anche nei comuni di Avellino, Chiusano San Domenico e Mercogliano.