Cambiamenti: “Dolore per morte di Daniele, nostro associato”

12 Ottobre 2013

«Daniele S. era un giovane come tanti ed aveva un sogno: diventare un orafo, voleva costruirsi una famiglia e crescere insieme ai propri amici. La vita non gli era stata molto facile. Egli aveva perso entrambi i genitori e stentava a far decollare la sua attività di artigiano, da poco iniziata, a causa di alcune incongruenze burocratiche. Daniele era un ventinovenne con progetti e sogni, che tentava di portare avanti nonostante le avversità ed i continui disagi». A stringersi nel dolore della famiglia è l’associazione culturale CambiaMenti, sensibile e vicina ai disagi dei giovani imprenditori e lavoratori, che non può fare a meno di ricordare un membro ed un amico dell’associazione. «Noi giovani di CambiaMenti – spiegano in una nota i ragazzi del movimento – non possiamo fare a meno di vedere nelle aspettative di Daniele ognuno di noi. Daniele era un giovane pieno di risorse e di potenzialità, stroncate dalla precarietà della nostra generazione. I ragazzi del terzo millennio hanno il diritto, se non il dovere di sognare, di intraprendere la carriera che cerchiamo di seguire, di voler a tutti costi rendere felice la nostra vita. Daniele noi siamo con te»


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.