Avellino-Maniero, ci siamo. Mercato in fermento: si riapre il dialogo con la Reggina

Avellino-Maniero, ci siamo. Mercato in fermento: si riapre il dialogo con la Reggina

11 Settembre 2020

di Claudio De Vito. Sono ore febbrili per il mercato biancoverde che nelle prossime ore potrebbe regalare un colpo in attacco a Piero Braglia. L’assalto a Riccardo Maniero infatti sembrerebbe andato a buon fine con un accordo di massima che sarebbe stato raggiunto. Svincolatosi a parametro zero dal Pescara, l’attaccante partenopeo si sta allenando a Mugnano di Napoli con l’Equipe Campania ma addirittura già in giornata potrebbe raggiungere Avellino.

Un vero e proprio blitz quello di Salvatore Di Somma che in giornata proverà anche ad approfondire il discorso per Salvatore Aloi. Il centrocampista calabrese è in trattativa con il Trapani per la risoluzione del rapporto, ma oltre ai lupi c’è l’Olbia che preme per averlo. I buoni uffici con la scuderia Pisacane avviati con l’operazione Maniero però giocherebbero un ruolo fondamentale nei negoziati.

Nell’agenda odierna del ds di Castellammare di Stabia però c’è anche un summit con Massimo Taibi, collega della Reggina che ha da piazzare una serie di esuberi. Si tratta dei difensori Edoardo Blondett e Davide Bertoncini, del centrocampista Alberto De Francesco e degli attaccanti Abdou Doumbia e Manuel Sarao, quest’ultimo però a quanto pare promesso sposo del Catania dopo la risoluzione del contratto.

Nel mirino potrebbe esserci proprio Bertoncini con un nuovo assalto per l’ex Frosinone dopo che Stefano Scognamillo è finito all’Alessandria. Per la retroguardia si resta inoltre alla finestra per Julian Illanes, che in caso di mancata sistemazione in B ha in mente soltanto l’Avellino. A partire da mezzogiorno infine l’Avellino sarà spettatore dell’udienza d’appello per il caso Picerno-Bitonto: balla il nome di Emanuele Santaniello, attaccante dei lucani pronto a dire sì ai lupi qualora la Corte Federale confermasse la condanna alla D per la sua attuale squadra.